Le Millevele a Domaso con il CVL2023 i trofeo Campisi e il TAAL  
Qui le foto scattate da Carlo Restano che ringraziamo per l'ottima accoglienza e le belle foto che ci ha donato.

Qui le foto scattate da Enea

[ commenta ] ( 7 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 140 )
Luglio a Dervio. Due giornate stupende 

In piena estate non e’ facile trovare giornate solive e ventose, si vede che la flotta ORC del Lario si meritava tanta benevolenza viste anche le difficoltà che ha dovuto affrontare per la scarsa disponibilità dei posti barca e non solo. Fortunatamente in questa occasione il porto nuovo marina di Domaso contattato dal nostro responsabile di flotta in Febbraio ci ha dato una mano mettendoci a disposizione i posti esterni del molo 1. Ben sedici le barche iscritte e quindici quelle partenti. Sembrano ancora numeri esigui se rapportati alle cinquanta barche pre-covid nella realtà pero’ sono il segnale che finalmente qualcosa va verso la normalità. Sta tornando la voglia di stare insieme e divertirsi facendo anche un poco di fatica. Energie che evidentemente non erano ancora disponibili ad inizio di stagione peccato solo che a Settembre e’ in programma la prova conclusiva di campionato. Vedreomo nel 2024 se questo desiderio verrà ulteriormente amplificato dallo sforzo di questi Armatori che prima di tutti hanno creduto nella bontà del progetto ORC2023. A tal proposito da segnalare la partecipazione di Gullisara che corre per i colori del politecnico di Milano egregiamente portata dal proff. Andrea Ratti. Ci ha fatto molto piacere ospitare in questa occasione anche “dulcin in fundo plus” del pass-president della classe italiana FUN Marco Redaelli e il ritorno di Bruschetta Guastafeste delle sorelle Ciceri senza contare che per la prima volta abbiamo visto regatare anche lo splendido rivetto “risiko” dell’Udr Nazionale Fernando del Parigi. Un particolare grazie va al Comitato Organizzatore del Geas NbC che ci ha messo a disposizione uomini e mezzi per una buona organizzazione in acqua. Senza questi Sig.ri non si sarebbe potuto far nulla. Un ringraziamento anche al Comitato di Regata presieduto dall’ufficiale Oliviero Taliani coadiuvato dal suo primo ufficiale Enea Beretta e Davide Capobianco. Ma bando alle ciance vediamo come si sono svolte le regate nella giornata di Sabato dedicata alle prove tecniche. Come preannunciato tre prove molto belle della durata media di una cinquantina di minuti sotto una breva inizialmente stabile tra i 7 e 10 Kn nelle prime due prove con qualche salto a destra di poco meno di trenta gradi in occasione della terza ed ultima prova. Al podio a conclusione delle tre prove tecniche in terza posizione Ita 1537 Futura dell’Armatore Longhi Fiorenzo seguito da ITA 24014 dell’Armatore Gariboldi Tomaso a chiudere il podio in prima posizione le sorelle Ciceri su ITA 469 Bruschetta Guastafeste. Nella lunga di Domenica sotto breva distesa sebbene meno intensa almeno in occasione della partenza prevale Gullisara ITA 9367 seguita a pari punti dalle Ciceri ITA 469 Bruschetta e a chiudere il podio in terza posizione Fantaghiro’ ITA 24014 l’Este 24 magistralmente portato da Adriano Vitali and Company. Diamo infine un’occhiata alle classifiche generali pubblicate a fianco. Nella inshore partendo dal primo “Neghene” a 11 punti seguito da Fantaghiro a un solo punto di scarto. A pari punti “Hidrogeno 21” seguito a ruota da “Futura”. Diversa la situazione nella generale offshore a conferma che ci sono Armatori a cui piace di piu navigare nelle lunghe che nelle tecniche. Il Campionato velico del Lario ORC si distingue anche per aver scelto di inserire sempre una regata lunga nel programma del fine settimana di regate cosi da accontentare un po tutti i gusti dei regatanti. “Fantaghirò” guida la flotta seguito da “CatMaz” dell’Armatore Stefano dalle Donne poi “Futura” ed infine il grand surprise SUI 180 “Melagodo” degli Armatori Mario Vecchio e Vittorio Vismara. In definitiva entrambe le classifiche sono apertissime per cui solo a Settembre quando si riapriranno i giochi a chiusura delle classifiche potremo proclamare i vincitori dell’edizione 2023 del Campionato Velico del Lario ORC.

Qui le foto a cura di Enea


[ commenta ] ( 2 visite )   |  permalink  |   ( 3.2 / 181 )
In scena a Dervio la prima regata One Design dedicata alla flotta ORC del Lario 
In occasione della riunione di flotta d’inizio anno si parlo’ di prevedere almeno in una occasione una regata One design prendendo a nolo barche tutte uguali. La volontà di sfidarsi almeno per una volta ad armi pari senza dover mettere mano ai numeri dell’ORC nasce dunque dalla flotta ORC in un progetto che inizialmente si presento’ poco realizzabile ma che nel proseguo anche grazie ad una congiunzione astrale si e’ potuto portare a termine. Si sapeva da inizio stagione che a Dervio il 10 e 11 Giugno era in programma l’italiano ILCA. Cio’ che non si sapeva e’ che gli Orza 6 che solitamente stazionano nel porto di S. Cecilia proprio a causa dell’ILCA dovevano essere spostati in altra location per fare posto ai gommoni degli allenatori. Con grande lungimiranza il nostro responsabile di flotta appena ne viene a conoscenza contatta il Comitato Organizzatore dell’ILCA per avere a disposizione a noleggio gli Orza 6 sul campo boe di Bellano. Grazie appunto alla pensata si e’ potuta organizzare la prima regata ORC con barche One Design. Una contraddizione in termini ma che alla luce degli ottimi risultati sul piano della soddisfazione degli armatori e di ritorno d’immagine molto probabilmente si potrà riproporre in futuro. Sul fronte dell’accoglienza si e’ voluto andare sul sicuro ragion per cui senza indugi si e’ contattato per tempo Duccio Tirrito di Orza Scuola Vela di Dervio per avere il supporto dei Suoi bravissimi Collaboratori molto attenti alle istanze della flotta e dotati di una buona dose di umor che non solo non guasta ma che e’ il valore aggiunto dell’Orza style. A loro s’e’ pure chiesto di organizzare la festa di compleanno del Campionato Velico del Lario ORC che proprio a Giugno 2023 ha raggiunto il decennale. Il taglio della maga-torta ha ulteriormente rallegrato gli animi e prima ancora cena di gran classe preceduta da fiumi di aperitivi di ogni genere. Sul piano sportivo se per un momento non contiamo la rivoluzione introdotta dalle proteste che per la prima volta si sono presentate in gran numero i risultati parlano chiaro. Dopo ben due round robin composti da sei voli ciascuno hanno primeggiato i soliti noti con qualche intermezzo che ha naturalmente fatto piacere anche a chi mai si e’ trovato ad arrivare primo lasciando ben tre o quattro lunghezze il resto della flotta. Non ho mai visto Massimo Bianchi cosi felice Bravo! La classifica finale pero’ non mente coloro che vincono sulle loro barche hanno vinto anche nella regata one design a conferma del fatto che i compensi sono corretti e cio’ che fa la differenza e’ “il manico”. E’ dunque Fantaghiro’ ITA 24014 dell’Armatore Tomaso Gariboldi che per un piccolo infortunio non ha potuto partecipare alla regata. Le “malelingue” cosi le ha definite l’armatore riferiscono che e’ proprio grazie alla mancata partecipazione di Tomaso che Adriano Vitali non ha perso la concentrazione. A onor del vero non s’e’ per nulla sentito nelle sue solite urla Adriano per cui qualcosa di vero ci dev’essere davvero. Scherzi a parte e’ stata veramente molto bravo a condurre qualsiasi orza che gli sia capitato sotto mano. Il suo peggior punteggio e’ stato un sesto posto. A tredici punti di distacco (senza considerare i risultati delle proteste) Fabio Proverbio ITA 122 Neghene’ che anche lui nella peggiore delle situazioni ha fatto un ottavo posto seguito a ruota dalle ragazze Ciceri su Bruschetta Guastafeste ITA 469 a soli 6 punti di distacco dal secondo. A seguire il timoniere di Proverbio Andrea Amodeo su ITA 226 Idrogeno che si e’ portato in barca due atleti non ancora formati ma che grazie alla “proverbiale” pazienza ha saputo creare il clima giusto per far lavorare all’unisono il suo neo equipaggio raggiungendo una meritata quarta posizione. Bravo anche Tu Andrea! Altrettanto interessante l’esordio del nostro Ufficiale di Regata Fernando Del Parigi che per la prima volta s’e’ tolto il cappello da UdR per inforcare quello da regatante su risiko ITA 9385 con ottimi risultati. Bravo Fernando! La classifica aggiornata dopo la discussione delle proteste e disponibile qui . Si precisa che nelle classifiche generali che verranno pubblicate a breve i due round robin saranno inseriti come due regate tecniche distinte. Qui le classifiche generali di campionato aggiornate alla terza tappa. Qui le foto raccolte da whatsapp

[ commenta ] ( 2 visite )   |  permalink  |   ( 3.2 / 197 )
Al Grassi di Mandello torna la flotta ORC. 
Sabato 13 la flotta ORC del Lario e’ stata ospite di LNI Mandello del Lario in occasione del Trofeo Grassi. Una ventina le barche iscritte che si sono cimentate sulla classica Mandello, Abbadia, punta Grumo e ritorno. Nonostante la giornata altalenante per meteo e vento tutte le barche sono riuscite a completare il primo giro con soddisfazione. Nel proseguo il cambio di direzione del vento passato da breva a nord leggero con gli inevitabili buchi d’aria ha creato qualche problemuccio alle barche piu lente ma l’ottimo rinfresco messo a disposizione dal Comitato Organizzatore e’ bastato per rasserenare nuovamente gli animi. Domenica erano in programma le regate tecniche ma fin dalle prime ore della giornata si e’ capito che difficilmente si sarebbe riuscito a posizionare un campo regolare nonostante la perizia del personale in acqua e l’impiego delle boe robotiche facili da riposizionare. Nulla di fatto dunque per le tecniche che si potranno eventualmente recuperare nelle tappe dell’alto lago a fine stagione. Qui le classifiche della giornata di sabato.
Qui le foto ufficiali dell'evento.
Segreteria Flotta ORC del Lario


[ commenta ] ( 3 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 155 )
Tempo di Vacanze - CERCO/OFFRO IMBARCO 
Capita sempre piu di frequente che nostri soci Armatori in questo periodo di vacanze siano alla ricerca di imbarchi per completare gli equipaggi non gia' per regatare ma per rilassarsi in settimane di vacanze a vela su e giu per il Mediterraneo. Ebbene per facilitare tutti in questa ricerca consigliamo di utilizzare il nostro blog di CERCO/OFFRO IMBARCO. E' un semplcissimo strumento che tutti possono utilizzare senza effettuare login o altro. Il messaggio ovviamente deve essere un po compresso ma sono certo che abiatuati come siamo a messaggiare oramai questa abilità l'abbiamo tutti.

[ commenta ] ( 2 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 151 )
Campionato Nazionale Minialtura Area Laghi 
Comunicato stampa di chiusura evento.



Lecco – Il Melges 24 “Neghenè”, dei canturini Fabio Proverbio (timoniere) e Andrea Amodeo, portacolori del Cus Milano, ha vinto nel Golfo di Lecco il Campionato Nazionale Minialtura di vela Area Laghi valido anche come prima tappa del Campionato Velico del Lario 2023 ORC.
Proverbio e Amodeo si sono avvalsi di un team molto affiatato con Alessandro Boffa, Mattia Cinacchi e Antonio Renzulli. Neghenè l’ha spuntata per soli due punti, dopo sei prove, sull’RS21 “Hidrogeno 21” dell’erbese Davide Casetti (Lni Mandello Lario) con Alessandro Castelli, Sergio Zanetti e Diego Caldognetto. Terzo gradino del podio per il Rivetto “Veruschka” di Paolo Nava e Sergio Brivio (Cn Portese Bs).
Un Campionato molto combattuto se è vero che le sei prove disputate (compresa quella crociera) con Breva e Tivano, hanno fatto registrare cinque vincitori diversi. L’unica eccezione è per il Platu 25 “Kong Bambino Viziato” del lecchese Richard Martini (Lni Mandello Lario) che ha centrato due successi parziali con i giovani Giacomo Martini, Riccardo Colombo e Matteo Bacchini.
La regata, aperta alle imbarcazioni di lunghezza inferiore a 10 metri e che dislocano (pesano) meno di 2000 Kg - come da definizione indicata nella Normativa Altura della Federvela – era organizzata dalla Società Canottieri Lecco, coadiuvata dal Circolo Vela Pescallo, con il supporto della classe ORC del Lario (quest’anno festeggerà il decimo anno di fondazione), il patrocinio del Politecnico di Milano e con partner Autocogliati Volkswagen.
Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti il presidente della XV Zona Fiv Davide Ponti, il consigliere vela della Canottieri Lecco Alessio Manni, il presidente del Cv Pescallo Enrico Scaletti e il presidente di regata Enea Beretta.
Oltre ai protagonisti del Campionato Nazionale Minialtura sono stati premiati anche i partecipanti al Campionato Velico del Lario. Nella categoria “Club” successo per “Fantaghirò”, l’Este 24 di Tomaso Gariboldi timonato da Adriano Vitali (Cv Annje Bonnje Como); negli “One Design” primo “Funmiao” il classe Fun di Massimo Giussani (Lni Mandello). Premio speciale anche al team tutto al femminile di “Cassiopea”, un Surprise del Circolo Vela Moltrasio (Co).
Campionato Nazionale Minialtura Area Laghi - Classifica finale: 1 “Neghenè (Fabio Proverbio timoniere, Andrea Amodeo, Alessandro Boffa, Mattia Cinacchi e Antonio Renzulli, Melges 24 – Cus Milano Vela – 1/2/2/4/2/4 i piazzamenti senza scarto); 2. “Hidrogeno 21” (Davide Casetti, Rs21 – Lni Mandello Lario – 3/1/3/3/4/3); 3. “Veruscka” (Paolo Nava, tim. Sergio Brivio, Rivetto – Cn Portese S. Felice Benaco Bs – 5/4/5/7/1/2); 4. “Pilgrim” (Mauro Benfatto, J24 – Lni Mandello Lario – 4/3/6/1/6/5); 5. “Kong Bambino Viziato” (Richard Martini, Platu 25 – Lni Mandello – 2/7/1/Rit 18, 3/1) 6. “Fantaghiro” (Tomaso Garilboldi, Adriano Vitali, Este 24 – Cv Annje Bonnje Co – 7/9/4/5/5/6); 7. “Catmaz” (Stefano Dalle Donne, D772 – Cv Moltrasio Co – 9/6/8/2/12/7); 8. “Malbec 200” (Giuseppe Sola, Malbec 2000 – Cv Moltrasio Co – 10/5/12/6/8/8); 9. “Cocomero e Champagne” (Oriano Lanfranconi, Viper – Cv Forte dei Marmi – 6/8/7/10/7/9); 10. “Futura” (Fiorenzo Longhi, J80 – Lni Mandello – 8/10/10/8/9/10).
Le classifiche complete nel dettaglio su: https://data.orc.org/public/WEV.dll?action=index&eventid=newgk

Qui le foto a cura del nostro fotografo ufficiale


[ commenta ] ( 2 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 172 )
Campionato Minialtura Area Laghi 29 Apr. - 1 Mag 









NOLEGGIA UNA BARCA (chiama il 351-9386576 o scrivi a info@lariovela.it)

CANDIDATURA COMPONENTE EQUIPAGGIO

RICHIESTA CERTIFICATI ORC

CONVENZIONI - HOTEL ALBERI LECCO - Hll Hotel Lungo Lago Lecco

RASSEGNA STAMPA

Per la consultazione del programma, la procedura per il pagamento della tassa di iscrizione si prega di consultare il “BANDO DI REGATA”

"L'ISCRIZIONE” si effettua attraverso il gestionale della flotta ORC del Lario. . Le barche che dispongono delle credenziali perche’ sono iscritte alla flotta del Lario dovranno accederVi con quelle in loro possesso. In caso di smarrimento dovrete richiederne di nuove inviando una email a info@lariovela.it con oggetto smarrimento credenziali.

Le barche che NON dispongono delle credenziali dovranno registrarsi premendo il pulsante “ISCRIZIONE” poi “REGISTRATI”. Entro 12 h riceverete le credenziali per accedere alla sezione iscrizioni.

Gli atleti che non hanno ancora ingaggio e desiderano partecipare alla manifestazione possono inoltrare la loro candidatura attraverso il form “CANDIDATURA”. Nella sezione dedicata agli Armatori sarà disponibile l’elenco degli atleti disponibili a far parte degli equipaggi completo dei dati necessari per effettuare il caricamento nella propria lista equipaggio (crew list) sezione “ISCRIZIONE REGATA”. Qui un breve filmato

Le barche che desiderano partecipare dovranno dotarsi del certificato di rating. Nel link “RICHIESTA CERTIFICATI ORC” si trovano le informazioni necessarie per attivare per tempo il certificato e i relativi costi.

Per informazioni inerenti le procedure di iscrizione potrete chiamare ll Tel. 351 938 6576 tutti i giorni dalle 20:30 alle 22:30 e festivi dalle ore 8.00 alle 12:00 dalle 14:00 alle 22:30

Per informazioni inerenti la richiesta dei certificati di rating potrete chiamare il Tel. 351 938 6576 dalle 20:30 alle 22:30 tutti i giorni.

[ commenta ] ( 6 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 171 )
Minialtura Area Laghi - Comunicato Stampa del 20 aprile 2023 


La stagione velica della Società Canottieri Lecco decolla nel Golfo di Lecco con un grande evento: infatti, nel weekend dal 29 aprile all’1 maggio, si disputerà il Campionato Nazionale Minialtura Area Laghi valido anche come prima tappa del Campionato Velico del Lario 2023 ORC. La Federazione Italiana Vela ha dunque scelto la Canottieri Lecco, coadiuvata dal Circolo Vela Pescallo e con il supporto della classe ORC del Lario (quest’anno festeggerà il decimo anno di fondazione), per organizzare questa importante regata patrocinata dal Politecnico di Milano e con partner Autocogliati Volkswagen.
Per meglio capirci potranno partecipare a queste tipologia di regate le imbarcazioni di lunghezza inferiore a 10 metri e che dislocano (pesano) meno di 2000 Kg, come da definizione indicata nella Normativa Altura della Federvela.
«Siamo onorati che la FIV abbia scelto proprio noi per organizzare un evento di tale portata – dichiara il presidente della Canottieri Lecco Marco Cariboni -. Già dieci anni fa ci rendemmo conto della bontà del progetto promosso da Enea Beretta, tutt’ora responsabile di flotta ORC del Lario. La classe “Libera” non decollava più per l’annoso problema dei compensi che mutavano a piacimento da un circolo all’altro e così ci fu la svolta».
Infatti Beretta con lungimiranza propose di adottare sul Lario i compensi certificati da ORC (ancor prima che diventasse una regola della Fiv) trovando risposta da un piccolo gruppo di armatori che poi si allargò sino alla organizzazione dei primi Campionati ORC.
«Enea è una risorsa per il Lario – precisa il presidente del Circolo della Vela Pescallo Enrico Scaletti -. Grazie alla sua energia abbiamo il piacere di collaborare con i circoli rivieraschi, e in modo particolare con la Canottieri Lecco, a beneficio del movimento velico».
Il programma della manifestazione prevede sabato 29 il briefing degli equipaggi in Canottieri Lecco alle ore 12.00, poi tutti in acqua per un primo step di regate sotto Breva (la termica da Sud del Lario) su un campo tecnico a bastone con offset della lunghezza complessiva di 6 miglia e arrivo a poppa della barca Comitato posizionata nella parte alta del bacino lecchese in località Moregallo. Al rientro festa e apericena offerto dal Comitato Organizzatore a tutti gli equipaggi sulla terrazza di Canottieri Lecco.
Domenica mattina, 30 aprile, segnale d’avviso per le ore 8,30 sotto Tivano (la termica da Nord del Lario) sempre su un campo tecnico a bastone con partenza posizionata proprio nel bacino lecchese nei pressi della statua di San Nicolò. Rientro verso le 11,30 per un frugale pranzo poi subito in acqua per la regata Offshore (crociera) su un campo a quadrilatero di circa 12 miglia.
Infine la giornata conclusiva di lunedì 1 maggio con i partecipanti in acqua dalle 8,30. Esaurito il programma spazio alle premiazioni nella sede della Canottieri Lecco.
Al via del Campionato Nazionale Miniatura Area Laghi si prevedono oltre venti equipaggi provenienti non solo dal Lario ma anche dal Garda, Iseo e Verbano. Ci sarà anche il team, tutto al femminile, di “Cassiopea” uno splendido Surprise che regata nel Campionato Velico del Lario ORC.
Intanto la flotta del Lario ha completato le due sessioni di allenamento Tuning ORC. Grazie a questa bella iniziativa una quindicina di equipaggi hanno avuto modo di saggiare i campi di regata nei due fine settimana a cavallo della Pasqua. Il Comitato Organizzatore, in questa sessione di studio, ha cosi potuto mettere a punto l’accoglienza mentre gli ufficiali di regata hanno potuto valutare al meglio il nuovo sistema di calcolo della classifiche basato sul Performance Curve Scoring (PCS) a garanzia di una migliore compensazione del sistema rating.


Ulteriori informazioni:
Enea Beretta 351.9386576 – Baffo Banfi 348.7837983


[ commenta ] ( 2 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 152 )
Regate e Relax in occasione della 2° step Tuning ORC 
Questi due fine settimana di tuning ORC sono proprio piaciuti alla flotta del Lario complice la meteo, l’accoglienza del Comitato Organizzatore e la location. “Siamo stati proprio bene a Lecco coccolati dal nostro responsabile di flotta” cosi Enza Stano la Leader dell’equipaggio di Cassiopea barca portacolori del Campionato Velico del Lario. “la scelta di fare piu regate corte di un solo giro e’ stata vincente” gli fa eco Massimo Bianchi su First 211 che per l’occasione ha imbarcato Giorgio Galli che sa certamente il fatto suo in fatto di tattica di regata. “le mie due figlie Giada e Marta stanno diventando cosi brave che ho timore che a breve mi sbarcano da FUNmiao”. E Massimo Giussani Timoniere di ITA 295 FUN che parla con orgoglio del suo equipaggio. “questo miscela di regate e relax per me che non sono piu giovanotto mi e’ piaciuta” E’ Marco Nova su ITA 141 l’inossidabile ottantaquattrenne al comando dell’H22 Maly XI coadiuvato da Carlo Minola. Per dirla in breve tutto e’ filato per il meglio anche nella giornata di ieri quando a metà pomeriggio una comunicazione dall’alto lago ha per cosi dire ha impensierito il comitato di tuning che per evitare di mettere in difficoltà la flotta ha deciso di chiudere l’ottavo test rimandando a terra la flotta. Domenica mattina infatti il tivano non era presente ragion per cui gli equipaggi hanno dovuto attendere l’arrivo della breva che ha iniziato a spirare gia’ verso le 10:30. Due bordi per tirare mezzogiorno e tornare a terra per farsi coccolare da Lorenzo Conti lo chef del l ristorante Canottieri con un pranzetto con i fiocchi. Verso le 13:30 di nuovo equipaggi in acqua per tre belle prove sotto breva con vento tra 12 e 16 Nodi. Al rientro un buon boccale di birra per chiudere la piu bella manifestazione di inzio stagione. Prossimo appuntamento il Nazionale Minialtura Area Laghi. Otto prove tecniche e una prova a crociera terranno impegnate una ventina di equipaggi provenienti dai laghi prealpini in una manifestazione promossa dall’Unione Vela Altura Italiana UVAI e Federazione Italiana vela FIV a cura di Canottieri Lecco , Circolo Vela Pescallo con la collaborazione della Flotta ORC del Lario.
Foto dei preparativi a terra Qui le foto del nostro fotografo.

[ commenta ] ( 3 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 166 )
Tuning ORC 1 step - raggiunto lo scopo 
Due bell’issime giornate dal punto di vista della meteo hanno fatto da contraltare alla veleggiata denominata Tuning ORC 1 step organizzata dal Circolo della vela Pescallo e Società Canottieri Lecco allo scopo di svernare gli equipaggi della flotta ORC del Lario cosi da prepararsi ad affrontare il Minialtura Area Laghi di fine mese.
Sabato mattina nello specchio acqueo antistante Canottieri Lecco un Nord fuori da Normale con raffiche intorno a 20 e piu nodi che nel pomeriggio lasciava spazio ad un tivano benevolo che ha permesso alla flotta di portare in cascine i primi 5 test. In realta si trattava di partenze e percorsi di un solo giro finalizzate a migliorare l’aspetto della pre-partenza e mettere a punto le barche nelle varie andature. Su percorso classico a bastone poco meno di una decina di barche ed equipaggi si sono fatti trovare sulla line a di partenza. A dirigere questa insolita manifestazione il responsabile di flotta Enea Beretta coadiuvato da Luca Pedroli di Canottieri Lecco in qualita di posa boe e assistenza in acqua. “Ha fatto assai bene Enea a proporci questa tuning. In effetti siamo usciti dall’inverno dove nonostante il bel tempo pochi nostri equipaggi si sono cimentati in regate. I risultati sono ben evidenti viste le partenze per cosi dire non proprio efficaci.” Cosi il timoniere di SUI 180 Mario Vecchio su Grand Surprise Melagodo. Per la verita sono bastate altre poche partenze riferisce Enea per riprendere la mano con procedure di partenza. Ma non erano solo le barche a dover fare delle prove generali anche il nuovo sistema di calcolo dei punteggi ORC su base PCS era sotto la lente di osservazione del Comitato Organizzatore. Domenica mattina un flebile tivano ha permesso il disputarsi di un paio di test sebbene la seconda non la si puo’ certo cosi definire dal momento che a meta della stessa il vento e’ scemato permettendo a sole tre barche di arrivare. Rientro verso le 11:30 per uno spuntino mentre ci si accingeva a cambiare il campo di veleggiata spostando la pilotina al traverso della località Avalon. Breva subito bella distesa di 8 kn in progressione sino a 15 in occasione dell’ultima prova con partenza alle 15:02. Altre sei test messe a segno su un campo molto interessante. Peccato che in occasione dell’ultimo un abbordo tra gli alberi di due barche abbia causato il disalberamento di ITA 9497 Veruschka che a questo punto non e’ ben chiaro se riuscirà a tornare operativa per il minialtura. Qui le foto di Enea e Qui le foto del nostro fotografo Ufficiale


[ commenta ] ( 3 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 207 )

<Indietro | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | Altre notizie> Ultima>>