Chiusura col botto del Campionato Velico del Lario ORC 2018 a Mandello 


Otto tappe sedici giornate di vela ventitre regate di cui otto offshore e quindici Inshore. Ventotto barche iscritte , duecento atleti che si sono avvicendati nelle diverse regate e dieci Circoli Velici che si sono alternati nella gestione delle tappe. Questi gli straordinari numeri del Campionato Velico del Lario Edizione 2018. Ma il dato piu straordinario e’ che delle sedici giornate ben quindici sono state belle sotto il profilo del vento. Insomma si e’ sempre regatato con grande soddisfazione di tutti gli equipaggi. Questi i numeri che il Resp. di Flotta Enea Beretta ha riferito agli Armatori presenti alla riunione di classe che e’ seguita alla regata offshore di sabato pomeriggio presso la sede della LNI Mandello del Lario. Con la regata inshore di Domenica il campionato ORC dedicato alle barche minialtura/altura del Lario piu partecipato chiude l’edizione 2018. Ulteriore motivo di soddisfazione da parte del responsabile di flotta la presenza in questa ultima tappa di campionato anche di diverse barche degli Amici della Flotta H22 altra flotta in crescita sul nostro lago unitamente ad altra gradita presenza di altri Amici per i quali il campionato del Lario come e’ stato per altri potrebbe essere anche l’occasione per rivedersi e ripartire alla grande.
Le classifiche generali suddivise su tre gruppi (A, B, C) in ragione delle diverse perfomance delle barche vede al terzo gradino del podio del gruppo “C” con 40 punti ITA 744 “La Zia” degli Armatori La Cerra Claudio e Beretta Enea con l’equipaggio (La cerra, Beretta, Brebbia, Ponziani, Tessari, Colombo, Ottolina, Lambri) alternatosi nelle diverse tappe. Al secondo posto del gruppo “C” con 29 punti ITA 8530 Sob Sob dell’Armatore Ravasi Fabrizio con equipaggio (Ravasi, Mocerino, Pantano, Gariboldi, Ravasi L, Marioni, Banfi, Martini R, Martini E,). Con 18 punti 16 prime posizioni si qualifica al primo posto del Gruppo “C” ITA 1180 dell’Armatore Greco Manuli “Va Pensiero” H Boat con il granitico equipaggio (Greco Manuli, Cameroni, Vitali). Molto bene han fatto anche gli equipaggi di ITA002 “Surprise” dell’Armatore Bianchi Massimo in quarta posizione a 62 punti.
Nel gruppo “B” dopo una estenuante guerra punto su punto ITA 17 “Cat Maz” dell’Armatore Dalle Donne Stefano scippa la terza posizione alla Bellissima “Gullisara” dell’Armatore Andrea Ratti. A dare Manforte a Dalle donne il collaudato equipaggio (Dalle Donne, Zattoni, Nistico, Rupinieri, Giulio). A meno di venti punti di distanza da Ratti ITA 1537 “Futura” J80 dell’Armatore Fiorenzo Longhi. In seconda posizione del gruppo “B” con 32 punti la new entry ITA 104 “Mercenaria Gilda XS” dell’Armatore Matteo Costa con l’equipaggio (Pusterla, Politi, Elli, Marchini, Nava, Voghi). Vittoria piu che meritata in categoria “B” con 24 punti di cui 11 prime posizioni ITA469 “Bruschetta Guastafeste” degli Armatori Agostoni Sergio e Ciceri Sonia con l’equipaggio (Agostoni, Ciceri S, Ciceri A, Bosisio, Maisto, Cinacchi, Canzi, Ghion).
Nel performanti gruppo “A” a 45 punti ITA 3064 “Bianca” dell’Armatore Pedrazzani Alfredo si aggiudica la terza posizione con l’equipaggio (Pedrazzani B, Pedrazzani A, Romanini F, Romanini G Revera, Galli, Cerasuolo), al secondo gradino del podio SUI 180 “Melagodo” degli Armatori Vecchio Mario e Vismara Vittorio al timone Sergio Brivio coadiuvato dall’equipaggio (Vecchio, Vismara, Moioli, Feloj, Scianni, Beretta, Cazzaniga, Bertoletti, Nava, Cantu’, Pesenti). La Vittoria di Gruppo con 18 punti al giovane equipaggio di ITA122 “Neghene” dell’ Armatorio Proverbio Fabio con Andrea Amodeo al timone coadiuvato da (Proverbio F, Proverbio M, Caprara, Albertini, Vignati, Boffa, Albertini, Osti).
Le foto al momento pervenute dai Regatanti Longhi, Ciceri che ringraziamo per la celerita’
Segreteria CVL2018


[ commenta ] ( 4 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 37 )
7° tappa di campionato GEASNBC Colico 
Due splendide giornate di sole e vento in occasione della penultima tappa del CVL2018 hanno fatto da controcanto a stupende regate organizzate per la flotta ORC del lario lo scorso fine settimana a Colico. Una accoglienza calorosa e particolare da parte del Comitato Organizzatore del GEASNBC Buona l’idea di collaborare con il bar del porto Nausika che ha ospitato le barche nel fornire ottimi drink personalizzati sia in occasione della cerimonia di benvenuto che in chiusura di manifestazione. Il posto e’ certamente uno dei migliori dell’alto lago per la vela ma come in tutte le cose la differenza l’hanno fatta le Persone. Tutto naturalmente e’migliorabile resta il fatto che il divertimento in acqua unito ad una buona dose di relax a terra ha contribuito a far star bene tutti.
Ad unirsi alla flotta in questa occasione una “vecchia volpe” della vela che in passato ha dato del filo da torcere alla flotta del Lario. Ernesto Brianza per tutti semplicemente Tino sul suo Epervier ITA 383 ha fatto letteralmente saltare il banco. Con lui in barca unitamente al fido prodiere Andrea della Vecchia nientemeno che Alfio Lavazza dell’omonimo cantiere del Verbano e Giovanni Bonzio 7 volte campione Italiano in categorie diverse in veste di tattico. Domenica si sono uniti Michele De Gennaro del CV Orta e il pluri medagliato Davide Bianchini. Due primi posti in occasione delle tecniche di Sabato e un primo nella offshore di Domenica. Dodici miglia percorse in 1h e 21 minuti con una media da spavento!
Altrettanto bene Fabio Proverbio in veste di Armatore e tattico su Neghene ITA 122 altro Melges 24 unitamente al collaudato team composto da Andrea Amodeo al timone Matteo Proverbio alle scotte e Pietro Caprara in prua sostituito Domenica da Elena Vignati. Due secondi nelle tecniche e un secondo nella Offshore. Anche loro una buona media di percorrenza con 1h e 33 minuti per le dodici miglia del percorso offshore.
A chiudere il gruppone delle performanti il Grand Surprise di Mario Vecchio su SUI 180 Melagodo con al timone l’impareggiabile Sergio Brivio in grado di far navigare dal guscio di noce alla piu performate delle vele che sia mai stata messa in acqua sul lago di Como e non solo. In equipaggio Candeloro Scianni, Luigi Moioli, Romeo Feloj, Vittorio Vismara, Ernesto Cazzaniga e domenica il responsabile di flotta ORC del Lario Enea Beretta.
Un’altra nuova new entry nel gruppo B ha sparigliato seppure per la sola tappa di Colico la classifica. Shiver il bellissimo H22 ITA133 di Andrea Favino nella doppia veste di armatore e centrale con Giovanni Maselli al Timone e Diego Pipero in prora. Un primo e un terzo posto nelle tecniche e un quarto nell offshore con 1h e 39 minuti di percorrenza meglio di lui il Signore del gruppo B Sergio Agostoni su Bruschetta Guastafeste coadiuvato da Sonia e Alessia Ciceri, Mario Canzi, Gennaro Maisti e Mattia Cinacchi che domina indisturbato la classifica seppure tallonato a breve distanza da Matteo Costa sul Mercenaria Gilda XS ITA 104 portata per l’occasione da Michele Voghi Marco Nava in prora e Andrea Marchini Centrale.
Nel gruppo C Greco Manuli su Va Pensiero e Ravasi Fabrizio su Sob Sob dominano i primi due posti del podio. Al timone di Va pensiero Vitali Adriano, Vincenzo Greco Manuli centrale e Monica Cameroni in prora. A dare manforte a Sob Sob un'altra stella del firmamento lariano Luca Marioni e il Sig. Tomaso Gariboldi sbarcati per lasciare il posto domenica a Richard ed Edmondo Martini venuti a rappresentare la LNI di Mandello del Lario prossimo CO della tappa di chiusura del CVL2018. Migliora a vista d’occhio la performance di Surprise di Massimo Bianchi nella doppia veste di Armatore e timoniere coadiuvato per l’occasione da Arturo Latta che lascia alla bitta al momento il FUN per dare una mano all’amico Max . Antonio Leanza , Alberto fraternali e Marina Rittore completano l’equipaggio di Domenica.
Insomma un campionato combattuto punto su punto come dev’essere in una sana competizione ma con un riguardo per l’avversario che ha reso la competizione bella sotto tutti i punti di vista.
La chiusura di campionato e’ in programma per il prossimo 13 e 14 di Ottobre presso le strutture della Lega Navale di mandello del Lario. Si prevede una buona partecipazione trattandosi dell'ultima tappa di campionato.
Come di consueto una selezione di foto a cura del Comitato Organizzatore.

[ commenta ] ( 11 visite )   |  permalink  |   ( 2.7 / 70 )
Erika Cup 2018 grande successo di partecipazione con la classe ORC del Lario 
Due giornate solive e particolarmente ventose hanno reso unica la trasferta degli Armatori del Campionato Velico del Lario ORC in alto lago.
Domaso la location e tre i Circoli Velici che si sono prodigati affinche’ tutto andasse per il meglio. Un Comitato di Regata che si e’ letteralmente fatto in quattro per trovare una soluzione che permettesse alla due flotte: ORC e Contender di giocare assieme seppure su campi separati a riprova che quando si fa squadra l’offerta migliora riducendo gli sprechi.
“Un po faticosa questa 6° tappa per il sovrapporsi di diversi eventi ma alla fine complici anche le due belle giornate e la collaborazione di tutti si e’ trovata la quadra” cosi il responsabile di flotta ORC del Lario Enea Beretta.

In occasione delle tecniche di sabato nel gruppo delle performanti ad avere la meglio i ragazzi di Neghene’ ITA 122 su Melges 24 dell’armatore Proverbio a pari punti il Far30 ITA 3064 Bianca di Pedrazzani e a chiudere il podio il grand surprise SUI 180 melagodo di Vecchio. Nel gruppone (B) con due vittorie e un secondo posto le Bruschette Guastafeste di ITA 469 dell’Armatore Agostoni non hanno lasciato spazio a nessuno Prima posizione dunque meritatissima. Continua l’ascesa dei ragazzi di Mercenaria Gilda XS su ITA 104 Melges 20 dell’Armatore Costa. A chiudere il podio del (B) l’equipaggio di ITA 17 D772 Catmaz dell’Armatore Dalle Donne.

La vera novita’ del gruppo (C) seppure in terza posizione sono i ragazzi di Vivere la Vela sul loro Croc ITA 17407 first 21.7 che hanno saputo sfruttare bene il loro jolly regatando praticamente in casa. In prima posizione Sob Sob ITA8530 lo stag 24 di Ravasi che e’ diventato praticamente imprendibile grazie alla perfetta sintonia del suo equipaggio. La Zia ITA 744 Illimit degli Armatori La Cerra e Beretta si e’ difesa bene.
La lunga di domenica valevole anche per il trofeo Erika messo in palio dalla famiglia Mauro si e’ sviluppata su un percorso di poco piu di 12 Miglia sul tratto domaso-Dervio e ritorno. Le classifiche del girono prima si sono praticamente sparigliate. In risalto per il gruppo A proprio la barca del promotore della regata il Crocodille di Mirko Mauro su ITA14215 Erika a seguire ITA 122 Neghene e SUI 180 Melagodo rispettivamente di Proverbio e Vecchio. Nel gruppone (B) a fare praticamente faville e’ ITA 104 il melges 20 di Costa che si porta a casa anche la prima posizione del trofeo Erika riservato alla classifica in compensato. A seguire ITA 17 CatMaz di dalle Donne ed infine il bellissimo miniton Gullisara ITA9367 di Ratti.
La speciale classifica della Erika Cup ha visto vincitore della trofeo Erika riservato alla prima barca giunta in tempo reale il grand Surprise SUI 180 di Mario Vecchio timonato da Sergio Brivio. Prima posizione della speciale classifica overall Matteo Costa su Melges 20 seguito da ITA 1180 Va pensiero H Boat di Greco Manuli a chiudere il podio ITA 17 Cat Maz di Dalle Donne.
Insomma tanto lavoro tante classifiche tanti premi. Ma il Campionato Velico del Lario e’ anche questo grazie alla professionalità di tutte le componenti che vi fanno parte a cominciare dai Circoli Organizzatori.
Questa la raccolta di foto a cura della segreteria della Classo ORC del Lario. Il prossimo appuntamento e’ previsto per l’ultimo weekend di settembre presso le strutture del GEAS NBC di Colico.


[ commenta ] ( 4 visite )   |  permalink  |   ( 3.3 / 86 )
5° tappa CVL2018 - Sulle Orme della Coppa Bellano…. 
Lo scorso fine settimana l’allegra carovana della barche lariane si e’ data appuntamento presso le strutture del Circolo della Vela Bellano per dare corso al quinto appuntamento di stagione del campionato Velico del Lario ORC. Il format e’ rimasto pressoche’ lo stesso anche se invertito nella sequenza di regate cosi come richiesto dal Lecchese Enea Beretta capoflotta del Lario. “nulla di particolarmente strano abbiamo semplicemente invertito la Offshore (regata lunga) con le Inshore (Regata Tecnica sulle boe) per avere una prova in piu su cui basare la classifica del sabato”. Non essendo possibile organizzare la cerimonia delle premiazioni di domenica in quanto la maggior parte delle barche ha necessità di rientrare nei porti di partenza, le premiazioni di tappa vengono effettuate di sabato sulla base delle prove portate a termine in giornata. “Per una sorta di par condicio s’e’ deciso di effettuare una inversione di programma”. Buona l’organizzazione generale anche se qualche difficoltà e’ nata a seguito dei numerosi campi di regata posti negli stessi specchi acquei. La meteo del sabato ha riservato una breva subito stabilizzatasi per direzione e intensita nell’intorno degli otto nodi. Due le prove portate a termine con buona soddisfazione di tutti. Il podio del gruppo C ha visto in terza posizione ITA 744 La Zia di La Cerra e Beretta a seguire le due barche di Vivere la vela Cric e Croc che hanno ulteriormente migliorato le loro posizioni. In seconda posizione ITA8530 Sob Sob Di Ravasi che si e’ presentata per l’occasione con un giro di vele completamente rinnovato a segnalare che anche in questo gruppo la competizione e’ molto serrata. Sul gradino piu alto del podio G1180 Va Pensiero di Greco Manuli che oramai ha ulteriormente rafforzato la sua posizione dominante. Nel gruppo piu numeroso (B) Sul terzo gradino ITA 469 Bruschetta di Agostoni seguita da ITA 17 CatMaz Dalle Donne e 9367 Gullisara di Ratti. In seconda posizione la barca del Presidente di Circolo Marco Garrone ITA119 Grifone. Entrano a gamba tesa sul gradino piu alto del podio i ragazzi palermitani di ITA24 spray dell’Armatore Giovanni Di Vincenzo ricevendo i complimenti del responsabile di flotta ORC del Lario. Nel Gruppo (A) delle performanti in quarta posizione i ragazzi di del Keeler 28 ITA 2801 di Gianluigi Cascavilla. Una barca particolarmente complessa da portare per la presenza delle deriva basculante e dei canard cio nonostante il gruppetto di giovani di “Magia Gitana” si sono difesi beneconsiderando la loro prima presenza nel campionato. In terza posizione ITA 122 Neghene’ poi ITA 3064 Bianca di Pedrazzani e in prima posizione il grand surprise SUI180 Melagodo di Vecchio. Domenica s'e' regatato sul percorso classico della Coppa Bellano certamente meno impegnativo dal punto di vista tecnico ma particolarmente affascinante per la presenza dei lunghi traversi da affrontare con lo spinnaker. Il prossimo appuntamento l’8 e il 9 Settembre a Domaso a cura dei CVMoltrasio, Cernobbio e Como. Qui le foto a cura della segreteria ORC del Lario e Federico Boracchi che ringraziamo anche per la raccolta di video.
(Segreteria Classe ORC del Lario)


[ commenta ] ( 6 visite )   |  permalink  |   ( 3.6 / 169 )
Primeggiano Neghene’ di Proverbio, Bruschetta di Agostoni e Va pensione di Greco Manuli alla 4° tappa del CVL2018 
Due giornate splendide dal punto di vista della meteo in occasione della quarta tappa del Campionato velico del Lario ORC sotto l’egida della Società Canottieri Lecco. Durante la regata Offshore di sabato la breva distesasi su percorso a quadrilatero con cancello collaudato in occasione della tappa di Valmadrera si e’ attestata tra gli 8-12 permettendo a tutti di completare al meglio il percorso. Domenica e’ stato possibile disputare una prova tecnica delle due in programma a causa del cedimento del Tivano. Ma il basso lago sotto la regia logistica e organizzativa della Società Canottieri ha riservato alla flotta ORC del Lario un’accoglienza degna delle manifestazioni di alto spessore. Grazie agli sponsor Carozzi e Poretti e' stato possibile degustare birre e formaggi di alto rango in occasione della bella cena organizzata per la flotta sabato sera. "Il tivano domenica non ci ha aiutato ma in generale tutto e' filato per il meglio. Molto bene l'accoglienza e la cela anche grazie agli sponsor di rilievo che il Comitato Organizzatore e' stato in grado di trovare" Cosi il lecchese Enea Beretta responsabile di flotta ORC del Lario. La vittoria di tappa è andata al classe Melges 24 “Neghene” di Fabio Proverbio (Top Vela Lago Maggiore) nel Gruppo A, al J24 “Bruschette Guastafeste” di Sergio Agostoni del Circolo Vela Tivano (Lc) in Gruppo B e all’H Boat “Va Pensiero” di Vincenzo Greco Manuli del Circolo Vela Moltrasio in Gruppo C. Nella prima giornata di sabato in occasione della regata lunga Il più veloce in tempo reale è stato il classe Melges 24 “Neghene” di Fabio Proverbio in 1 ora 54’ e 07” per coprire le 9,4 miglia del percorso. “Neghene” ha vinto nel Gruppo A. Nel Gruppo B (il più numeroso con 10 barche) il successo è andato al classe J24 “Bruschetta Guastafeste” di Sergio Agostoni. Infine, in Gruppo C, successo per l’Illimit “La Zia” di Claudio La Cerra (Cv Tivano). Nella giornata di domenica una prova tecnica con il Tivano, “Neghene” ha concesso in bis nel Gruppo A, come pure “Bruschetta Guastafeste” nel Gruppo B. Nel Gruppo C la vittoria è andata invece al “Va Pensiero” l’H Boat di Vincenzo Manuli Greco poi vincitore di tappa grazie al secondo posto nella “lunga” del sabato. Alla luce di questi risultati la classifica generale dopo quattro tappe del Campionato Velico del Lario Orc 2018 vede al comando in Gruppo A il Melges 24 “Neghene” con 7 punti davanti al Melges 24 “Gemell” di Alessandro Politi (Cv Moltrasio) con 11 punti e il Mumm 30 “Bianca” di Alfredo Pedrazzini (Cv Cernobbio) con 21 punti. In Gruppo B , leader il J24 “Bruschetta Guastafeste” di Agostoni con 10 punti inseguito dal Melges 20 “Mercenaria Gilda Xs” di Matteo Costa (Cv Cernobbio) con 15 punti e il Minitonner “Gullisara” di Andrea Ratti (Circolo Nautico) con 16. Infine il Gruppo C che vede al comando “Va Pensiero” con 7 punti sullo Stag 24 “Sob Sob” di Fabrizio Ravasi (Orza Minore) con 12 e “La Zia” con 13 punti. Molto partecipata la visita a Malgrate della mostra “L’uomo che camminava sulle acque. Pietro Vassena, il C3 e il mito dell’inventore”. La quita tappa si disputerà a cura del Circolo della vela bellano il 14-15 di Luglio. A breve verranno pubblicate le foto a cura della segreteria della classe e del Comitato Organizzatore.
(Segreteria Classe ORC del Lario)


[ commenta ] ( 7 visite )   |  permalink  |   ( 2.8 / 103 )
Bella, Ventosa e Appassionate la 3° tappa del CVL2018 
Il Basso lago non si smentisce regalando condizioni ottimali per lo svolgimento delle regate del CVL2018. “Abbiamo navigato per quasi quattro ore per raggiungere Pare’ di Valmadrera ma devo dire che ne e’ valsa la pena” cosi un Armatore presente alla Kermesse organizzata dal Circolo Velico Tivano con la collaborazione della Classe ORC del Lario. Una bella breva si e’ distesa Sabato sul campo di regata a quadrilatero posizionato tra Abbadia Lariana e Pare’ di Valmadrera in occasione della “Lunga”. “Dovendo prevedere un percorso Offshore ho osato proporre un tracciato sperimentale per questa porzione di Lario” cosi il capoflotta Enea Beretta. “L’idea e’ piaciutae la regata e’ durata poco meno di due ore ma la difficoltà tecnica del cancello intermedio ha reso ancora piu interessante la competizione sotto il profilo della tattica. Visto il perdurare delle condizioni ottimali il Comitato di Regata ha fatto poi seguire alla “lunga” una prova di recupero tecnica. E’ qui va rimarcata la capacità organizzativa del gruppo di lavoro dei posa boe del Tivano capitanato dal Sig. Paolo Barro che nel breve volgere di una manciata di minuti ha saputo riposizionare il campo alla perfezione. Al rientro dopo un breve de brifing e’ stata predisposta la cena per tutti i componenti degli equipaggi e anche in questo caso il Tivano si e’ decisamente smarcato. Bella la cena e la cerimonia delle premiazioni che ha preceduto la festa di compleanno del capoflotta. Tre belle miniature ricavate da fotografie e cornici d’autore sono state assegnate ai vincitori della lunga di sabato dei tre raggruppamenti cosi come e’ consuetudine nel campionato del Lario. Nel gruppo (C) e’ Vincenzo Greco Manuli su “Va Pensiero” H boat ad avere la meglio su “la Zia” di La Cerra e Beretta – Illimit e “Sob Sob” di Ravasi Fabrizio stag 24. Nell’affollatissima classe (B) “Bruschetta Guastafeste” J24 di Sergio Agostoni si riprende il gradino piu alto del podio ma “Mercenaria Gilda” Melges 20 di Matteo Costa rosicchiando rosicchiando si porta in prima posizione nella generale. Segue medaglia di bronzo Andrea Ratti su “Gullisara” minitonner. Nel performanti del gruppo (A) i ragazzi di “Neghene” Melges 24 Armato da Fabio Proverbio non lascia scampo a nessuno anche se per la verità Alessandro Politi che arma “Gemell” altro Melges 24 rimane dietro per soli 3 secondi! Pedrazzani sulla sua Bianca dimostra sempre piu di aver raggiunto una buona maturità nel portare questo splendido Mumm 30 tant’è vero che la posizione la consolida anche nella generale. Domenica erano in previsione le due tecniche su percorso standard a bastone con offsett differenziati per (A+B) e guppo (C). Un gagliardo tivano ha permesso il disputarsi di una bella prova tecnica che ha soddisfatto tutte le flotte. La seconda prova e’ stata convenientemente ridotta dal Comitato di Regata che in questo modo ha salvato la prova permettendo a tutti di poterla chiudere nel modo migliore. La flotta si ritroverà a regatare in questa porzione di lago il prossimo 23 e 24 di giugno sotto l’egida della Società Canottieri Lecco. Qui le foto (Segreteria del CVL2018).


[ commenta ] ( 9 visite )   |  permalink  |   ( 2.5 / 226 )
Bella, Soliva e Ventosa la 2° Tappa del CVL2018 ORC a Bellagio 
Bella, soliva e moderatamente ventosa la Pescallo di Bellagio della seconda tappa del CV Lario ORC 2018. In occasione della regata lunga di sabato il vento disposto a fasce ha fatto impazzire i tattici della flotta di contro la testa della regata ha cambiato aspetto piu volte rimettendo in gioco chi al momento si sentiva escluso per aver scelto un bordo non proprio azzeccato. Insomma la lunga alla fine ha appassionato un po tutti vecchi e nuovi Armatori. Si perche’ in questa tappa si sono fatte vedere per la prima volta anche Cric e Croc i due first 21.7 dei ragazzi di “Vivere la vela” che hanno rimpolpato il gruppo (C). Certo che l’accoglienza che i padroni di casa Sissi e Carlo Gilardoni hanno riservato a tutti piu che rara diremmo che e’ unica. Cena al lume di candela a base di toc e altre prelibatezze annaffiate da bottiglie di tutto riguardo in una cornice che solo Pescallo di Bellagio e Villa Gilardoni e’ in grado di offrire a chi ha avuto il piacere d’essere ospitato in questo angolo di paradiso. Tornando all’aspetto sportivo la meteo di Domenica non dava speranze con temporali previsti proprio in prossimità del segnale di avviso delle prove tecniche. Il comitato di Regata e il servizio di assistenza in acqua ha osato e si sa la fortuna aiuta gli audaci cosi anche la tecnica e’ andata in scena con soddisfazione di tutti. Al rientro era prevista una bicchierata ma di fatto siamo stati nuovamente accolti da una merenda di tutto riguardo. Alla fine a Pescallo si sta cosi bene che l’aspetto sportivo passa spesso in second’ordine. Siamo ansiosi di ricevere le fotografie d’autore del fotografo ufficiale ma qualcuno ci ha fatto sapere che anche altri appassionati di fotografie si sono cimentati. Nei giorni a seguire dunque avremo a disposizione un buona selezione di foto per aggiornare le schede delle nostre barche e perche’ no anche per farci qualche bel quadretto da tenere sottocchio a casa o in ufficio stimolando l’ammirazione di chi ancora non ci conosce sino in fondo. Siamo altresi’ in attesa di ricevere il filmato che e’ stato girato in occasione della “poesia del toc” che ha aggiunto una ulteriori nota raffinata e scenografica alla gia’ interessante serata. Ora pero’ v’e obligo di descrivere come sono andate le cose per le tre classi in gara. Nelle lunga di Sabato nelle classe delle piccole il trio Ravasi, La Cerra e Bianchi e’ stato insidiato dalla zampata di Greco Manuli su Hboat – G1180. Le due new entri Cric e Croc si sono difese a dovere seppur totalizzando cinque e sei punti. La testa del gruppetto dunque ha di che preoccuparsi per le prossime tappe. Quanto al gruppone dei (B) Nova MArco su maly XI – ITA 141 su cui navigava in veste di prodiere e tattico il responsabile di flotta Enea Beretta si e’ meritato una bella terza posizione. A salire l’altrettanto bravo Latta Arturo che quest’anno si e’ affacciato al campionato con il Funtatosesso ITA 561 ha da subito messo in chiaro che non scherza affatto. A Guastare la festa giustappunto l’equipaggio di Bruschetta Guastafeste di Agostoni Sergio che per la verità la vittoria se l’e’ meritata proprio tutta. Nella tecnica di Domenica Costa e Dalle Donne si posizionano rispettivamente in terza e seconda posizione. Nel gruppo delle Performanti (A )il trio Vecchio, Proverbio e Pedrazzani rispettivamente terzi, secondi e primi della lunga di sabato. Alfredo oramai ha dimostrato di saper gestire l’indomita Bianca Mumm30 ITA 3064. Un compito non proprio facile su una imbarcazione di oltre dieci metri e parecchio tecnica. Molto bravi anche i ragazzi dell’equipaggio di Proverbio Fabio su Melges 24 nelle scelte dei bordi piu che azzeccate. A chiudere il podio l’equipaggio del Grand Surprise di Vecchio Mario timonato dall’inossidabile Sergio Brivio che nelle tecnica di Domenica rosicchia una posizione meritandosi un bel secondo posto. Prossima tappa il 9 e 10 Giugno presso il CV Tivano di Valmadrera. A questo link sono gia’ disponibili le foto di Alexander Panzeri che ha seguito per la flotta ORC questo evento. Dal sito del fotografo e' possibile acquistare le foto nel formato e supporto desiderato. Qui lo slideshow Qui le foto a cura di Sonia Ciceri dell'equipaggio di Bruschetta Guastafeste. Qui un piccolo assaggio della "poesia del Regel". Infine qui le foto a cura di Federico Boracchi Un caro saluto e presto arrivederci.
Flotta ORC del Lario


[ commenta ] ( 27 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 292 )
Due splendide giornate di sole All'apertura della V edizione del CVL 
Giornata da ricordare negli annali del campionato velico del lario quella di apertura di sabato 21 sotto l’egida dello Yacth club di Como con la preziosa collaborazione di Circolo vela Cernobbio e Circolo Vela Moltrasio. La quinta edizione del campionato ORC che quest’anno conta ad oggi 33 iscritti non poteva cominciare meglio. Il segnale d'avviso per la verità e’ stato posticipato di un’oretta in attesa dell’arrivo della breva distesasi pero' gagliarda su tutto il lago. La giornata prevedeva la regata offshore sul percorso Cernobbio – laglio – Cernobbio che le barche piu lente hanno completato nel tempo record di poco piu di due ore. Ad attendere i regatanti presso lo ycmv il rinfresco e come consuetudine la premiazione di giornata.
Nel gruppo A che comprende le barche piu performanti ad avere la meglio e’ stato Alessandro Politi su Melges 24 Gemell seguito da Proverbio Fabio su Melges 24 Neghene’ e Pedrazzani Alfredo su Mumm 30 Bianca.
Nell’affollato e piu competitivo gruppo B ad avere la meglio Dalledonne Stefano su D772 seguito a ruota da Longhi Fiorenzo su J80 Futura e Nava Paolo su Rivetto Verushka.
Nel gruppo C che comprende le barche meno performanti e’stato Fabrizio Ravasi su stag 24 Sob Sob, seguito dalla barca del Capoflotta Beretta Enea coarmatore dell’Illimit la zia con La Cerra Claudio e a chiudere il podio Bianchi Massimo su First 211 surprise.
Si sperava nel tivano mattutino per completare le prove tecniche lasciando un po piu tempo per le barche provenienti dall’altro ramo di fare ritorno con maggior agio. Purtroppo la termica mattutina non si e’ alzata e il comitato di regata non ha potuto far altro che posticipare le prove nel primo pomeriggio.
Puntuale la breva s’e’ fatta sentire intorno alle 13:30 un po ballerina perla verità ma sufficiente per completare il programma.
Immutata la classifica nel gruppo A mentre nel B Dalledonne su Catmaz seguito da Ratti Andrea su Gullisara e Matteo Costa su Mercenaria Gilda XS. Nel gruppo C si sono invertite le posizioni dei primi due pur ottenendo entrambi lo stesso punteggio.
La prossima tappa e’ prevista per il 12 e 13 Maggio presso il Circolo della Vela Pescallo. Location non facile da interpretare per l’orografia e le mutevoli condizioni d’aria ma splendida sotto l’aspetto del paesaggio e accoglienza.


[ commenta ] ( 10 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 206 )
Dal Sailor Service un utile servizio per gli Armatori 
Per Coloro che chiedono indicazioni circa i calcoli dei compensi per le diverse tipologie di regate e vento segnalo che il Sailor Service di ORC ha di recente introdotto una utilissima funzione che permette di estrarre quelli che comunemente nell'ambiente vengono denominati gli "zeri". Per facilitarVi ho predisposto dei link appropriati a lato sul nostro portale che puntano ai certificati della flotta del Lario. A giorni non appena i certificati diverranno tutti pubblici l'elenco verra' aggiornato. Il funzionamento e' assai semplice: Si seleziona sul link la tipologia di regata Inshore oppure Offshore dopo di che il range di vento che si pensa di incontrare nella regata. Raggiunta la tabella si clicca sulla propria barca che diventa di riferimento (Zero) nei confronti della flotta e si leggono i secondi/minuti che vi separano sia in eccesso che in difetto dal resto della flotta in base al tempo di regata (per il ToT) oppure la lunghezza del percorso (per il ToD).
Enea - Flotta ORC del Lario

[ commenta ] ( 10 visite )   |  permalink  |   ( 2.7 / 273 )
5° Edizione del Campionato Velico del Lario 2018 - L'apertura e a Como. 
Caro Armatore, il prossimo fine settimana si aprirà l'edizione 2018 del Campionato Velico del Lario ORC sul ramo Comasco a cura dei Circoli Velici YCMV Como, CV Cernobbio e CV Moltrasio che ringrazio per l'impegno collegiale nell'organizzazione della tappa. Come avrai potuto notare nella entry list di quest'anno ci sono diverse barche nuove. C'e' fermento dunque nella flotta e voglia di sperimentare proprio nello stile ORC. Alcuni sono armatori che gia' da anni ci seguono altri si avvicinano a noi per la prima volta e questo e' da attribuire soprattutto al fattore trainante di coloro che anno dopo anno si sono impegnati a prendere parte alla nostro gioco.

Tornando all'impegno del 21 e 22 Aprile di Como qui a lato trovi il bando di regata. Per quanto riguarda le Istruzioni utilizzeremo come previsto dal nostro regolamento Armatori quelle standard che hanno subito qualche piccolo aggiustamento. Trasmetteremo le stesse come consuetudine questa sera.

Invito coloro che ancora devono provvedere al pagamento dell'iscrizione al campionato a farsi carico di questa incombenza. Per evitarvi problemi come consuetudine ho provveduto per vostro conto al pagamento degli stessi presso UVAI/FIV.

Poche barche per la verità hanno ancora i documenti in disordine anche grazie al nostro gestionale che vi ricorda per tempo le scadenze. il comitato organizzatore Vi esorta a procedere alla regolarizzazione dell'iscrizione aggiornando RC, certificato ORC, eventuale autorizzazione ad esporre la pubblicita, e foto della barca.

Ne approfitto per segnalarVi che il gestionale e' stato predisposto per il controllo del peso minimo dell'equipaggio da imbarcare. Trattasi di indicazione non vincolante per questa edizione del CVL2018 La segnalazione e' pero' utile a farvi ragionare su questo aspetto che e' altrettanto importante sia sotto il profilo della regolarità della regata che per quanto concerne la sicurezza.

Lo YCMV Como sin da oggi e' disponibile ad accogliere le barche con priorità a quelle che vengono da lontano e necessario darne comunicazione telefonica o via email alla segreteria. I riferimenti sono inseriti nel Bando di Regata.

Enea - Flotta ORC del Lario info@lariovela.it M.Phone 347-7152592

[ commenta ] ( 5 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 128 )
Stazza Day 2018 
Molto partecipata ieri 17 Febbraio la giornata dedicata allo stazza day della flotta ORC del Lario in programma presso le strutture della Società Canottieri Lecco.
Dopo il benvenuto del responsabile di Flotta Enea Beretta e i ringraziamenti al padrone di casa Presidente Marco Cariboni, si sono da subito affrontati gli argomenti riguardanti le novità del 2018 previste per la flotta dei laghi. “Vi invito a partecipare numerosi al Campionato Minialtura Area Laghi organizzato per la prima volta sul lago di Iseo il 13-14-15 di Aprile presso le strutture del Circolo AVAS di Lovere” cosi ha rimarcato da subito il responsabile di flotta del Lario. “il Sebino dispone da una paio d’anni di una flotta ORC strutturata ragion per cui la scelta della Federazione di Affidare la gestione di questa importante manifestazione ci ha fatto molto piacere”.
Si sono poi affrontati gli argomenti inerenti le novità normative previste dal Comitato Tecnico ORC. Da quest’anno viene introdotto nel certificato il peso minimo dell’equipaggio. La nostra flotta si e’ gia’ preparata modificando il gestionale delle iscrizioni anche se per il 2018 s’e’ deciso di non rendere vincolante questo aspetto.
Per quanto concerne i sistemi per la generazione delle classifiche si prende atto che il CT ORC in occasione del primo campionato del mondo adotterà per la gestione delle regate tecniche inshore il sistema triple number mentre per le offshore il Time on distance. La flotta del Lario da questo punto di vista e’ gia’ conforme a questa scelta da sempre.
Le piccole ma importanti variazioni sui certificati del 2018 rispetto ai precedenti sono da scrivere alle modifiche migliorative apportate alla macchina VPP 2018 riguardo le prestazioni di bolina. Ne e’ conseguito un peggioramento medio dei rating di tutte le imbarcazioni dello 0,5%. Questo processo di miglioramento continuo della macchina e’ garanzia di professionalità e trasparenza.
Molti nostri armatori hanno imparato ad usare i servizi del sailor service a disposizione di tutti coloro che dispongono di un regolare certificato di rating. Con pochi euro a rimarcato il responsabile di flotta si ha la possibilità di effettuare tutte le prove che si desiderano sul proprio o altrui certificato. Cio’ permette all’armatore di prendere coscienza del proprio mezzo evitando di adottare soluzioni improbabili per la propria barca.
Completata la discussione generale inerente le novita ORC si e’ aperta la riunione di Classe. E’ stato presentato il programma delle tappe. La flotta ha deliberato di inserire l’ottava tappa prevista a Lecco a cura di SLC e di accettare quanto proposto dalla Riunione degli Affiliati riguardo la cena del sabato sera. Visto le difficoltà avanzate dai Circoli e preso atto delle spese cosi come indicato nel prospetto presentato dal responsabile di flotta s’e’ deciso di trasformare la cena del sabato sera in apericena o merenda a seconda di quando si andra’ a chiudere la tappa del sabato. E’ stata altresi deliberata la riduzione proposta dalla riunione dei Circoli della tassa di iscrizione alla tappa da 80 a 60 Euro. Si chiede ai Circoli disposti ad organizzare la cena (primo secondo bevande incluse) di non superare la quota a persona di Euro 15. Per le apericena si suggerisce un servizio catering se il Circolo non disponesse di volontari.
E’ stato chiarito che chi parteciperà alla tappa di chiusura di Mandello, avrà, il posto barca fino all’interlaghi. I costi calmierati legati a questa possibilità verranno esplicitati quanto prima.
Nella scheda personale di ogni armatore all’interno del gestionale verrà introdotta la possibilità di esprimere il proprio parere in relazione ai servizi offerti tramite un sondaggio. Le risultanze di tale attività verranno rese pubbliche in modo anonimo attraverso il nostro portale.
Riguardo al costo d’iscrizione al campionato si e’ deliberato che l’Armatore che si iscrive con una barca non riconosciuta dalla FIV e disponga gia’ di un certificato come pure chi disponesse di un certificato International debba necessariamente integrare la cifra delle 80 Euro con quanto richiesto da UVAI per il rinnovo. La differenza verrà resa in occasione dell’iscrizione al campionato successivo se l’Armatore avra’ partecipato ad almeno a cinque tappe tra le otto previste. Questa scelta permette alla flotta di investire i propri avanzi di gestione economica sugli Armatori meritevoli.
Riguardo alle modalità di pagamento si rimarca che non vi sono altre soluzioni se non il bonifico bancario. Tutti i flussi di cassa debbono necessariamente essere tracciati cosi come richiesto dai circoli che si occupano della gestione economica del campionato. Si invitano gli Armatori ad indicare nella causale Numero velico e Nome barca soprattutto se il bonifico e’ effettuato da altro soggetto incaricato.
Dopo la pausa pranzo la giornata e' stata dedicata alla misurazione dei nuovi piani velici. Qui le foto a cura della Segreteria del CVL. A questo link e' disponibile una selezione di foto d'autore a cura di Alexander Panzeri. Qui e' disponibile il videoclip dell'intensa giornata!

[ commenta ] ( 13 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 480 )
Grande festa per i premiati del Campionato Velico del Lario 2017 
(In foto da sinistra il responsabile di flotta uscente Matteo Costa e il neoeletto Enea Beretta con Pierluigi Puthod ed equipaggio)
Venerdi scorso presso il ristorante della Società Canottieri Lecco gestito dallo shef Alberto Galbani una novantina di appassionati regatanti della flotta ORC del Lario accompagnati dal venticinque Armatori si sono ritrovati insieme per festeggiare i campioni 2017 dei tre raggruppamenti A, B e C. Ma come prevede il protocollo durante la serata si sono consegnati anche i premi speciali. Il Responsabile di Flotta uscente Matteo Costa dopo aver ringraziato gli astanti per la numerosa presenza ha fatto un rapido escursus sullo stato della flotta e del campionato 2017. “La mia presenza quest’anno al campionato e’ stata marginale in quanto come ben sapete sono stato particolarmente preso per il lavoro. Mi sono tenuto in contatto con tutti voi seppur telefonicamente o per tramite delle email del nostro portale. E’ stata un’esperienza molto bella seppur faticosa in certi momenti ma premiante sotto tutti gli aspetti. Auguro al neoeletto Responsabile di Flotta ORC del Lario Enea Beretta che mi ha affiancato in questi anni nella gestione delle comunicazioni interne alla flotta di proseguire sul cammino fatto”. L’ordine dei lavori prevedeva infatti ad inizio serata la votazione del nuovo rappresentate di flotta a fronte delle dimissioni rassegnate dal Costa. Chiamati a votare per alzata di mano i venticinque Armatori presenti su due candidature. “Ringrazio tutti Voi per la stima dimostratami in tutti questi anni. Mi avete conosciuto come Ufficiale di Regata compito come ben sapete a me caro e di cui se me ne sara’ data ancora la possibilità continuero’ a svolgere nel campionato. E’ altresi’ mio desiderio salire a bordo delle barche tutte le volte che ne avro’ la possibilità per condividere con ognuno di Voi la gioia di regatare ma anche per rendermi conto personalmente degli aspetti che debbono essere appianati per migliorare il nostro campionato. Nel prossimo febbraio ci ritroveremo ancora in occasione dello stazza day per la raccolta delle adesioni dell’edizione 2018 e fornire assistenza ai nuovi Armatori. A fronte delle prospettate adesioni Il prossimo anni si prevedere una partecipazione media di almeno una trentina di barche a regata”. Cosi ha chiuso il suo intervento il neo eletto Enea Beretta.
A metà della cena come da consuetudine in occasione della tappe del CVL la cerimonia delle premiazioni diretta da entrambi i responsabili di flotta. Nel gruppo (C) Terzo Classificato Fabrizio Ravasi dello YCD su Stag 24 “Sob Sob” in seconda posizione Andrea Ratti CNAM sul Minitonner Gullisara. Vincitore del campionato in classe (C) Alessandro De Felice LNI MI su First 210 “Dolasilla”. A seguire le premiazioni dei raggruppamenti (A+B). Al terzo gradino del podio Alberto De Amicis CVB su Soling “Sindbad” salendo di una posizione Federico Boracchi CVP soling “Anda Guapa”. Vincitore del raggruppamento (A+B) e Campione ORC del Lario 2017 Pierluigi Puthod CVB sempre su soling “Whisky 7”.
I premi speciali (Fair Play) Paolo Nava CN Portese su Rivetto “Verushka”, Il premio (Fedeltà) Massimo Bianchi CVM first 211 “Surprise”. Infine il premio (Una vita per la vela) e’ stato assegnato a Luigi Cerletti CVM Armatore dello splendido 6 Metri SI “Bau Bau” con la seguente motivazione: “Per meriti nella conservazione del patrimonio della vela storica lariana e non solo. Per il contributo nello sviluppo delle regate ORC de lario”. A chiusura menzione speciale ai Circoli che hanno maggiormente contribuito a fornire imbarcazioni che hanno partecipato al campionato a loro riservato e in generale che hanno maggiormente stimolato i loro associati a partecipare alle tappe. Qui le foto della serata a cura dell'Arch Sonia Ciceri Co armatrice di "Bruschetta Guastafeste" J24.


[ commenta ] ( 10 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 510 )
Il Vento fa le bizze a Gravedona in occasione della 6° e penultima tappa 
Poco piu di una dozzina di barche si sono sfidate a Gravedona in occasione del sesto e penultimo appuntamento del Campionato Velico del lario edizione 2017 sotto l’egida dell AVAL CDV. Nella giornata di Sabato complice un avviso di burrasca e venti troppo intensi in occasione dell’ora di partenza e troppo variabili nel proseguo il Comitato di Regata non ha ritenuto di dar corso alle due prove tecniche previste. Domenica situazione completamente diversa per la presenza della prima neve sulle montagne che ha alterato il micro clima e i venti. Dopo la partenza infatti la poca aria a disposizione e’ andata via via disponendosi al traverso direzione Legnone pertanto “non c’e’ stato modo di impostare una tattica seria” cosi il vincitore del raggruppamento (A+B) Pirluigi Puthod. Chi e’ partito bene e non ha commesso errori ha praticamente mantenuto la posizione. Da segnalare che in occasione della partenza si sono verificati un paio di abbordi senza conseguenze per gli atleti a segnalare che il clima in queste ultime due manifestazioni si sta surriscaldando in conseguenza dei pochi punti di differenza tra i primi in classifica. “Non abbiamo sbagliato nulla e la barca era finalmente in assetto” cosi spiega la vittoria nel gruppo C l’Armatore di Sob Sob stag 24 Fabrizio Ravasi facendo quasi intendere che si sia trattato di un caso. La realtà per chi conosce questo signore e il suo equipaggio e’ diversa. Nelle passate edizioni e’ stato al fianco di un grande velista e Amico che gli ha saputo trasmettere la passione per fare le cose per bene.
Prossimo ed ultimo appuntamento in occasione della Coppa Bellano a fine mese. Se ne vedranno della belle e il divertimento per Atleti e Pubblico sarà garantito dal momento che ad oggi i giochi sono ancora aperti.


[ commenta ] ( 17 visite )   |  permalink  |   ( 3.2 / 600 )
Una festa di vele in occasione della 5° tappa del CVL di Domaso 
Sicuramente la tappa piu affollata se escludioamo il minialtura. A rimpinguare la flotta ORC del lario in questa 5° tappa la partecipazione in massa della classe H22 capitanata da Matteo Nasini ITA 123 bleak e i tre Melges 24 diretti dall’inossidabile Tino Brianza per un totale 32 imbarcazioni e poco pi di 170 atleti.
Due giornate di vela interessanti anche se non particolarmente ventose. Sabato in occasione delle tecniche s’e’ regatato sotto breva con vento che solo in poche occasioni ha superato i 9 nodi di contro l’aria e’ stata stabile anche se inusuale come direzione. Per la verità e’ gia’ un po di tempo che la breva in alto lago ha preso il vezzo di distendersi proprio nel letto naturale del lago anziche’ seguire il consueto campanile di Domaso. Molto meglio per la flotta che in questo modo ha potuto disporre di un campo particolarmente neutro se escludiamo la terza prova quando oramai stava scemando. In quell’ultima frazione di giornata infatti il campo s’e’ diviso in tre settori solo i piu avveduti ed esperti sono riusciti ad impostare la tattica vincente. Un terno al lotto per alcuni ma non per tutti. “Il buon regatante l’aria sa dove trovarla” amava ripetere Straulino che di vela ne sapeva certamente di piu degli appassionati odierni.
Domenica la giornata s’e’ presentata da subito complessa per la presenza di una coda di una perturbazione che ha messo in seria difficolta il Comitato di Regata. La pioggia nelle valli adiacenti a Domaso ha fatto temere qualche colpo improvviso di vento. La perizia degli organizzatori pero’ ha fatto la differenza. Una breve attesa al quale e’ seguito in repentino cambio di disposizione del campo per la presenza del vento da Nord. Una regata svoltasi dunque con vento tra i 4 e 12 Nodi misurati in occasione della partenza e presso la boa di poppa di Dervio per finire con un bava leggerissima che ha messo in sera difficoltà le barche piu lente nella risalita.
Ad organizzare la tappa ben tre circoli Affiliati FIVche hanno collaborato con grande impegno, professionalità e competenza. YCMV Como ha messo a disposizione la location e parte dei mezzi il CV Cernobbio la gestione della base il CV Moltrasio nella gestione dei campi di regata. Le tre classi con i loro responsabili hanno fatto il resto.
Scorrendo le classifiche nel gruppo A+B la new entry SUI 180 di Paolo Nava Grand Surprise si mette subito in evidenza conquistandosi meritatamente la quinta posizione nelle regate tecniche. Ma il meglio di se la data nella lunga con il bel terzo posto conquistato nella prova domenicale. Nella sostanza le prime posizioni si stanno consolidando. Pierluigi Puthod per gli amici semplicemente Pier dimostra costanza e bravura. A seguirlo il soling dei De Amicis Junior e Senior. In terza posizione il fun di Lui Lorenzo Banda Bassotti. Nel Gruppo C continua la supremazia dei De Felice Dolasilla ITA 12522 Gullisara Andrea Ratti e SOB SOB di Ravasi Fabrizio. Il terzo incomodo in questa occasione e’ stato ITA 35 Prodige di Turco Donato che ha fatto faville sia nelle tecniche che nella lunga.
Interessante da scorrere anche la classifica offshore ORC comprendente anche la flotta H22. La classe infatti disponendo dei certificati di rating ha potuto confrontarsi ad armi pari con la flotta del Lario. Michele Voghi Blanca e il Presidente della classe Matteo Nasini ITA 123 Bleak comquistano rispettivamente la prima e la terza posizione. De Amicis facendo meglio di Puthod si piazza in seconda posizione a dimostrazione che se si regata bene il sistema ORC permette a tutti di regatare con soddisfazione.
La sesta e penultima tappa del CVL2017 si disputerà il 2/3 di settembre al rientro delle vacanze estive. La tappa sarà gestita dall’AVAL CDV di Gravedona mentre la chiusura sarà affidata al CV Bellano con la classica Coppa omonima.
Qui le foto a cura di Federico Boracchi che ringraziamo per la gentile collaborazione.


[ commenta ] ( 24 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 599 )
Baciata da sole e dal vento anche la 4° tappa del CVL2017 ORC. 
Due giornate particolarmente interessanti sotto il profilo delle condizioni meteo con sole e vento a fare da controcanto ad un’organizzazione di tutto rispetto. Marvelia Asd di Dongo che per la prima volta ha avuto in gestione la tappa del campionato ORC del Lario ha dimostrato di saper gestire con competenza questa non facile manifestazione che vede tra le altre difficoltà anche una corretta gestione dei posti barca.
La tecniche di sabato si sono svolte sotto una breva inizialmente ballerina stabilizzatasi nel proseguo sui 14 Nodi . Dominio incontrastato nel gruppo A+B di Pierluigi Puthod su Wisky 7 Soling (1,1) a seguire Boracchi Federico su Andaguapa altro soling (2,2) a seguire il j24 di Sergio Agostoni Bruschetta guastafeste (3,4).
Da segnalare la lenta ma inesorabile ascesa di Dalle Donne su Catmaz D772 e Pedrazzani sul Mumm 30 Bianca. Nel Gruppo C continua la lotta per le prime posizioni tra Dolasilla di De Felice e Gullisara di Ratti. In terza e quarta posizione Ravasi si Sob Sob e Turco su Prodige. Bianchi e Tirotti si contendono la quinta posizione con 28 punti ciascuno.
Domenica la lunga offshore sulla rotta Dongo S.M. Rezzonico e ritorno per complessive 8 Miglia e’ stata vinta in tempo reale da Bianca di Pedrazzani che ha dato 7 minuti al Soling di Puthod. Solo cinque secondi hanno separato il primo da bravissimo Boracchi su Anda Guapa. Anche in questo caso tanto sole e aria sino a 20 nodi misurata a metà percorso dal Comitato di Regata proprio in corrispondeza del passaggio critico di Dervio dove come previsto la flotta dei Kyte ha reso la vita un po difficile ma altrettanto interessante ai regatanti.
Partecipata la cena di sabato sera con le prelibatezze della cucina Marvelia ad alietare la festosa carovana che per l’occasione ha festeggiato il compleanno di uno dei coordinatori del CVL e distribuito i premi per le regate tecniche del pomeriggio.

[ commenta ] ( 28 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 588 )

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Altre notizie> Ultima>>