Poca aria ma tanta bellezza a Pescallo 


Sapevamo di dover affrontare una tappa particolare per le difficili condizioni d’aria di Pescallo ma quest’anno la breva non e’ stata proprio benevola con la nostra flotta. Che il clima stia cambiando oramai non lo si puo’ catalogare come una fisima di qualche metereologo. Mentre a Pescallo l’aria si faceva desiderare a poche decine di chilometri in linea d’aria sul lago di Ginevra in occasione della Bol D’or una tempesta con venti di 55 Kn faceva disalberare diverse barche in regata. Insomma c’e’ andata bene perche’ le nostre barche sono molto delicate soprattutto le vecchie signore e qualche piccola che ancora dovra’ farsi le ossa per affrontare le ire di Giunone. Cio nonostante la tappa e’ stata organizzata e gestita molto bene dal Comitato Organizzatore che si e’ dato un gran d’affare per metterci a disposizione i posti barca non solo per il sabato ma anche per i giorni a venire tante’ vero che molte barche sono rimaste in loco in attesa della prossima tappa che avra’ inizio ancora da Pescallo con meta finale Domaso. Il Comitato di Regata ha fatto quello che ha potuto e l’annullamento della prova di Domenica e’ stato un atto di grande senso di responsabilità nei confronti dell’intera flotta. Certo le barche veloci avrebbero completato seppure con tempi di percorrenza lunghissimi il percorso ma chi e’ preposto a fare valutazioni sulla regolarità della regata ha la necessità di guardare lontano. Lungimirante dunque la decisione in quanto le piccole e molte altre non sarebbero mai arrivate neppure alla boa della Gaeta. Certo rimane un po di tristezza in chi con tanta difficoltà ha raggiunto parte dell’obiettivo ma dobbiamo anche rimarcare che a parte qualche battuta che ci puo’ stare tutti hanno ben compreso questa decisione. Abbiamo goduto dell’ospitalità dei padroni di casa Sissi e Carlo Gilardoni che ci hanno letteralmente coccolati nello loro splendida dimora al punto che molti di noi si sono sentiti talmente a casa loro che si sono accomodati in giardino apprezzando la bellezza del luogo che ha favorito piacevoli conversazioni. Che dire poi che”toc” e delle preziose ricette non solo culinarie del poeta/cuoco Angelo che ogni anno sapientemente distribuisce a tutti noi. Un’occasione unica dunque per condividere assieme momenti di serenità che hanno reso ancora piu forti le nostre Amicizie. Ci rivediamo tutti tra quindici giorni sempre a Pescallo per la tappa di trasferimento verso Domaso nel frattempo ricordatevi di guadagnare punti famiglia…. Un caro saluto e presto rivederci. Chi non ha partecipato potrà rendersi conto di questo angolo di paradiso dagli scatti del nostro bravo fotografo che desideriamo ringraziare tanto!

[ commenta ] ( 8 visite )   |  permalink  |   ( 3.2 / 103 )

<Indietro | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Altre notizie> Ultima>>