Un weekend di grande respiro per la flotta del Lario 
Una partenza un po in sordina per la verita per la flotta del Lario che s’e’ data appuntamento nelle acque di Dervio sotto l’egida di Orza scuola Vela e LNI Mi con la collaborazione di CV Pescallo e Marvelia per aprire finalmente la stagione. Complice una meteo che almeno nelle previsioni non era delle migliori e ancora una folta schiera di equipaggi con i propri armatori in fase di vaccinazione una quindicina di equipaggi su un totale di trenta iscritti al Campionato erano presenti. Comunque sia grazie alla buona organizzazione generale al clima disteso che il Comitato Organizzatore e’ riuscito ad infondere ai presenti c’e’ stata serenità e tanta voglia di divertirsi indipendentemente dai risultati sportivi.
Sabato pomeriggio in occasione della lunga cavalcata della Lario x 2 – Lario x Tutti le condizioni meteo hanno permesso di disputare una regata appassionante su un campo di regata che seppure ridotto rispetto alla classica d’ante’ ha tenuto impegnati gli equipaggi per ben tre ore. Nella Tutti a primeggiare nel raggruppamento delle piu performanti (Gruppo A) una new entry di quest’anno il Maxi Dolphin 33 di Federico Boracchi che ha terminato la regata in reale con tempo di due ore tre minuti e dieci secondi. A soli sei minuti in reale dal Maxi e distanziati di una manciata di secondi il Melges 24 di Proverbio e il Grand Surprise di Mario Vecchio e Vittorio Vismara timonato dall’inossidabile Sergio Brivio.
Nel Gruppo B ad avere la meglio Bruschetta Guastafeste il bellissimo J24 delle sorelle Ciceri e Scaccia timonato per l’occasione da Fabio Mondelli giunto sulla linea di arrivo primo in reale con un tempo di due ore dodici minuti e tredici secondi. In seconda posizione il nuovo GriFUN di Marco Stafanoni e a seguire Fantaghiro’ di Gariboldi Tomaso che si fa sempre piu “pericoloso”.
Nel Gruppo delle piu piccole a primeggiare sia nel gruppo che nella Lario x 2 La Zia di La Cerra e Beretta giunti all’arrivo con un tempo di due ore quarantanove minuti e otto secondi. Con un distacco di sedici minuti in reale Surprise di Massimo Bianchi seguito a pochi minuti di distacco da Beatrice di Gianluigi Valli.
Facce felici al rientro ad attendere con impazienza la performance del grande intrattenitore Duccio Tirrito di Orza Scuola Vela SSD in occasione della cerimonia delle premiazioni che seppure contenuta per le Regola e del distanziamento ha riservato momenti di grande allegria per tutti.
Domenica ci si attendeva una bella breva per disputare le tecniche nel campo piu’ neutro di tutto il Lario ed invece un nord rafficato e suddiviso a fasce ha dato del filo da torcere sia al Comitato di Regata che ai regatanti. Poco male le due tecniche sono diventate particolari da affrontare proprio per le mollane di centro lago e le raffiche del campo orientale.
A dominare questa non facile situazione nel gruppo A l’affiatatissimo equipaggio di Neghene timonato da Fabio Proverbio seguito da Luna e da Melagodo. Nel raggruppamento B ancora Bruschetta Guastafeste a scompigliare le carte con Fantaghiro che rosicchia una posizione su GriFUN. Nel grupo C ancora La Cerra Beretta a dominare sebbene i due first di Saccardo e Valli si sono fatti piu pericolosi.
Con questa buona ripartenza si potrà certamente affrontare il prossimo impegno previsto per metà Giugno presso CV Pescallo con una maggiore partecipazione. Qui le foto a cura del Comitato Organizzatore.


[ commenta ] ( 6 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 108 )

<Indietro | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | Altre notizie> Ultima>>