Grande Festa in occasione del Gala' della Classe ORC del Lario 

“Sentivamo la necessità di organizzare un evento che fosse all’altezza di una flotta che quest’anno ha segnato numeri inimmaginabili solo poche stagioni fa” cosi ha esordito in occasione dell’inizio della cerimonia della premiazioni Enea Beretta. Numeri che di fatto hanno convinto la Federazione Italiana Vela centrale ad affidare ad un Affiliato del Lario l’Italiano Minialtura. E’ la prima volta che si svolgerà su un lago prealpino questa importante manifestazione dal momento che storicamente la regata viene assegnata alternativamente sul Tirreno o sull’Adriatico d’altro canto quest’anno il Campionato Velico del Lario ha fatto veramente il botto: cinquanta le barche iscritte, ventiquattro le regate disputate, piu di trecento i velisti che si sono alternati nelle diverse tappe, otto comitati organizzatori che hanno coinvolto complessivamente una sessantina di professionisti tra posa boe, ufficiali di Regata, segreterie etc.
Una responsabilità non da poco dunque quella di scegliere la location giusta visti i numeri ragion per cui il Gran Gala’ si doveva fare in presenza di spazi adeguati e dove fossero presenti strutture e attrezzature tecnologiche adatte allo scopo. “La scelta del Ristorante Croce di Malta di Mariano Comense si e’ rivelata una location semplicemente splendida sotto tutti gli aspetti e l’accoglienza non e’ stata di meno con un menu che nei fatti ha soddisfatto i palati piu raffinati” cosi le ragazze di Bruschetta Guastafeste che con la loro professionalità hanno reso la sala semplicemente splendida. Chi ha avuto la fortuna di parteciparVi s’e’ certamente reso conto che la serata e’ stata organizzata stando attento ai minimi dettagli. I centro tavola i sotto bicchieri le composizioni le barchette costruite con le carte nautiche del lago di Como riportanti i diversi venti per suddividere i tavoli e che dire dei porta tovaglioli a forma di timone personalizzati. Ma la location e le buone cose l’allestimento non fanno certamente una festa se non fossero giunti commensali. Nonostante l’evento sia stato organizzato in occasione della festa di S. Ambrogio in sala erano presenti poco meno di un centinaio di festanti Atleti. Le poche barche che mancavano hanno scritto alla segreteria che pur non essendo presenti fisicamente per impegni pregressi si ritenevano presenti nello spirito.
Come tradizione nel Gala’ ORC del Lario la cerimonia delle premiazioni s’e’ svolta in due parti. Premiati inizialmente gli equipaggio dei Gruppo A ad iniziare dal terzo classificato ITA 3063 Bianca Far 30 (Alfredo e Bruno Pedrazzani, Giovanni e Flavio Romanini, Angelo Cerasuolo, Miriam Revera) 2° Posto - SUI 180 Melagodo Grand Surprise (Vittorio Vismara, Mario Vecchio, Candeloro Scianni, Luigi Moioli, Romeo Feloj, Sergio Pirotta, Luca Tentori e Sergio Brivio). Primo del Gruppo A ITA 122 Neghene’ Melges 24 (Fabio e Matteo Proverbio, Pietro Caparara, Andrea Amodeo, Alessandro Boffa). Nel Gruppo C in 3° posizione ARG200 Malbec 200 (Giuseppe Sola, Vincenza Stano, Maria Lucia Cattaneo, Maurizio Valentino), 2° Posto ITA 8530 Sob Sob Stag 24 (Fabrizio e Lorenzo Ravasi, Niccolo’ Banfi) al 1° posto ITA 744 La zia Illimit (Chiara Brebbia, Claudio La Cerra, Enea Beretta). Ma in occasione del Gran Galà i premiati piu importanti sono le Persone o i Circoli che si sono distinti per aver messo in campo le loro forze migliori. Il premio al “Miglior Ufficiale di Regata ORC” e’ stato assegnato a Fernando Del Parigi. Premio Accoglienza a Sissi e Carlo Gilardoni del Circolo Vela Pescallo. Premio Amicizia assegnato a Giancarlo Montorfano dello Yach Club Motore Vela Como, Premio Fedelta a Gianluigi Valli per essere sempre stato presente alle regate, Premio Eleganza a Stefano dalle Donne. Premio Fair Play a Fabrizio Ravasi Premio perseveranza a Massimo Bianchi.
Nella seconda tornata si sono premiati i sotto raggruppamenti B. In 3° Pos. ITA 25229 Gallo Cedrone Platu 25 (Luca Nacci, Sabino Coppolecchia, Vanessa Bellocchio, Mauro Biscotti) 2° pos. ITA 1537 Futura J80 (Fiorenzo Longhi, Andrea Gaviraghi, Liberato Iannantuoni, Liborio Nevoso) 1° pos. ITA 24014 Fantaghiro Este 24 (Tomaso Gariboldi, Adriano Vitali, Vincenzo Greco Manuli, Monica Cameroni, Davide Vedani). Gruppo B2 3° pos. ITA 866 Abrakadabra First Class 8 (Andrea Benzi, Cristina Mancini, Nicola Ottolina, Davide Bottinelli) 2° pos. ITA 3566 Diablo SB20 (Renzo Veronelli, Massimo Menzio, Guido Porta) 1° pos. ITA 17 Cat Maz D772 (Stefano Dalle Donne, Mauro Rupinieri, Guido Zattoni, Maria Luisa Giulio, Franco Nistico, Marina Rittore). Gruppo B3 3° pos. ITA 264 Sir Brandolph J24 (Giancarlo Tunesi, Andrea Riva, Mirko Colombo, Silvia Beccari, Giorgio Bertolini, Mario Franzoni). 2° Pos. ITA 469 Bruschetta Guastafeste J24 (Sergio Agostoni, Sonia e Alessia Ciceri, Mario Canzi, Gennaro Maisto, Mattia Cinacchi), 1° pos e campione ORC del Lario ITA 476 Dejavu J24 (Ruggero Spreafico, Cristina Scurati, Marialuisa Bosisio, Ivano Anghileri, Marco Borghetti). A seguire sono stati assegnati i premi speciali: “Gentilezza” a Lidia Lattuada, “Fotografo Ufficiale” Paolo Vanni, Miglior “Happy Hour” Carlo Restano dello YCDomaso, “Circolo Amico” Marinella Vassena del CV Tivano di Valmadrera, “Sorriso” Monica Cameroni, “Velista dell’anno” Eugenio Mellera, “Veliste del Campionato ORC” Infine premio “Generosità” ad una Persona veramente speciale che sempre disponibile a dare una mano nella gestione delle regate Luciano Cappellini. A tutti loro un grazie grande da parte della segreteria del Campionato Velico del Lario ORC. Senza Atleti che si impegnino a spostare le barche da un ramo all’altro del Lario, senza la disponibilità dei Circoli Organizzatori senza la buona volontà delle Persone che si prodigano per il bene di tutti non si sarebbe potuto organizzare un bel nulla. Buone Feste a Tutti. Qui le foto della serata
Segreteria ORC del Lario


[ commenta ] ( 1 visita )   |  permalink  |   ( 4.2 / 191 )

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Altre notizie> Ultima>>