Pescallo Domaso una splendida cavalcata 

Due splendide giornate di sole con aria inizialmente benevola intorno ai 6/7 Kn poi sempre piu intensa sino a raggiungere punte di 22/24 Kn nel pomeriggio di domenica in occasione delle regate tecniche. Particolarmente interessante la tappa di trasferimento da Pescallo a Domaso resa ancora piu tecnica dal posizionamento del cancello intermedio all’altezza di Corenno Plinio. Dopo lo stacchetto di bolina la flotta si e’ subito diretta verso Varenna del resto la breva su quel tratto ha retto bene come direzione sul traverso. In questa prima fase meglio hanno fatto le barche dotate di asimmetrico. Dopo la prima strambata molti si sono diretti a centro lago per dirigersi su Bellano. I piu avveduti hanno mantenuto la rotta completando il lato sulla sponda occidentale. Questa scelta ha permesso loro di guadagnare molte lunghezze sul resto della flotta tenendosi ampiamente discosti dal campo di regata optimist posizionato proprio fronte lago di Bellano. Avvicinandosi al canale di Dervio come previsto il vento e’ aumentato creando non poche difficoltà a coloro che si sono trovati a superare lo sbarramento dei kitesurf. Strambare sul cancello intermedio non e’ stato facile ma ha dato la possibilità a tutti di comprendere che la giornata si stava facendo seria e che da quel momento in avanti si doveva porre la massima attenzione alle manovre. A mezzo miglio dell’Olgiasca molte barche hanno disarmato la vela portante non ha caso perche’ nel proseguo questa zona riserva sempre pericoli per i repentini salti di vento. Giunti nello spazio acqueo di Dongo in effetti le prime avvisaglie con salti di 20/30 gradi ancora piu decisi man mano che ci si avvicinava a Domaso. Nonostante l’attenzione i salti di 90 gradi hanno provocato strambate involontarie senza pericolo grazie alle premure degli equipaggi. Analizzando il tempi di arrivo non si puo’ non prendere atto che tra la barca piu veloce e quello piu lenta su un percorso di 13 Miglia si nota un distacco di soli 30 minuti in reale e 20 in compensato. In ragione della particolarità del campo di regata gli UdR con l’appoggio della classe hanno anticipato di una mezzora il segnale di avviso delle prove domenicali.
A terra il Comitato Organizzatore di Vivere la Vela asd, YCMV Como ha organizzato un buon rinfresco per tutti mentre gli Ufficiali e il nostro responsabile di flotta si dedicavano alla compilazione delle classifiche di giornata per dare corso alla cerimonia delle premiazioni subito dopo. Molti equipaggi hanno poi deciso di cenare assieme in uno dei tanti crotti che la zona mette a disposizione dei turisti. In classe A sono ancora i Ragazzoni di Proverbio a conquistarsi la pool position in B1 l’equipaggio di Longhi con due primi non lascia scampo a Gariboldi e Nacci che se la sono giocata per la seconda posizione. In B2 il Team Veronelli lascia a bocca asciutta Dalle Donne e Nova rispettivamente secondi e terzi. Il match race Agostoni e Benfatto si chiude con la vittoria di quest’ultimo. Interessante la lotta nel gruppo C di Turco e Beretta con turco che prevale su beretta a pari punti per aver fatto il miglior punteggio sulla seconda prova.
Domenica si e’ capito da subito che i giochi si facevano duri per la presenza constante di una breva sopra in 20 nodi cio’ nonostante si sono viste partenze particolarmente complesse che hanno generato ben due richiami generali. Tre le prove andate in scena con gli equipaggio sempre piu stanchi di prova in prova. In effetti non si ricordano situazioni cosi dure negli ultimi due campionati degli scorsi anni. Analizzando le classifiche di giornata a parte qualche inversione tra i secondi e i terzi in classifica le posizioni dei primi sono risultate pressoche immutate nei diversi gruppi. In B1 e’ Dalle Donne che si prende la rivincita su Veronelli mentre in B3 e’ il team di Spreafico che con tre primi posti lascia a secco Benfatto, Agostoni e Tunesi. Diversa invece la situazioni nel Gruppo C con Beretta che stacca di ben 4 punti Sola e Saccardo a pari punti. Diversa sarebbe stata la situazione se il bravo equipaggio di Turco non avesse sbagliato una partenza prendendosi un ocs.
In definitiva una bella manifestazione grazie al percorso studiato della Lunga alla buona organizzazione generale e alla presenza del vento. A seguire le foto del nostro fotografo ufficiale coadiuvate da quelle dell’armatore Amico Federico Boracchi. Altre foto a cura di Vivere La Vela Asd. Il prossimo impegno e per metà luglio presso il CV Bellano. Il Bando di regata e’ gia’ disponibile sul sito del campionato.
Segreteria CVL2019


[ commenta ]   |  permalink  |   ( 3 / 35 )

<Indietro | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Altre notizie> Ultima>>