7° Tappa del Campionato Velico del Lario 
Domaso 5-6 Settembre 2015
Tutto ci si poteva aspettare ma non che la meteo fosse cosi benevola nei confronti della flotta e degli organizzatori della settima tappa del Campionato Velico del Lario. Cinque le prove in programma e cinque quelle disputatesi. “Abbiamo scelto di fare una inversione di programma” cosi hanno sostenuto i coordinatori “per non interferire con altra manifestazione in programma nello specchio acqueo prospiciente Dervio che sarebbe iniziata proprio domenica”. La regata a crociera che prevedeva il percorso Domaso Dervio Domaso si e’ cosi svolta regolarmente sabato pomeriggio. “Per la verità” continuano i coordinatori “qualche timore l’abbiamo avuto quando la situazione in basso e in alto lago stava diventando critica cio’ nonostante una corretta gestione della situazione e diciamolo pure un pizzico di fortuna ci ha permesso di non interrompere la regata permettendo a tutti di completare il percorso in tutta sicurezza”. Nel basso Lario in effetti giungevano informazioni di grandinate violente e nell’alta Valtellina nubi minacciose presagivano di li a poco temporali assai violenti. Non e’ la prima volta che ci troviamo in simili situazioni replica Antonio Giovenzana presidente del Comitato di Regata con brutto tempo sopra e sotto il nostro campo di regata, come pure altre paradossali situazioni come quelle viste proprio domenica dopo una nottata di vento rafficato e violento da Nord nel primo pomeriggio una bella breva distesa e stabile centrata solo sul nostro campo di regata. Tre belle prove tecniche a bastone con offset e arrivi a poppa del Comitato di regata sono andate in scena domenica nello specchio acqueo davanti alle strutture dello Yacht Club Como / Circolo vela Cernobbio di Domaso organizzatori della tappa. Breva distesa di intensità compresa tra i 6 e 7 nodi proveniente dal centro lago che ha permesso regate molto tecniche fuori dagli schemi.
Ad avere la meglio dopo cinque prove in classe ORC (A) bruschetta guastafeste il J24dell’Armatore Sergio Agostoni che da anni regata con due splendide fanciulle e che per l’occasione imbarcava nientemeno che il campione italiano 2014 J24 Vincenzo Mercuri del CV Tivano di Valmadrera.
In seconda posizione Maly X altro J24 Armato dal granitico Marco Nova che quest’anno non ha lasciato spazio a nessuno. “Ho finalmente trovato un gruppo di Amici che sanno fare molto bene il loro lavoro. Ci divertiamo e il clima tra noi e’ sempre sereno” Cosi il regatante del GEAS/NBC di Colico dichiara in occasione della bella cena organizzata dallo YC Como CV Cernobbio sabato.
In terza posizione Banda Bassotti dell’armatore Lui Lorenzo su FUN che per l’occasione si e’ fatto aiutare da Roberto Rizzardini, Guido Zambra e Andrea Gazocchi. Due giorni stupendi con campi molto tecnici ben disposti cosi l’armatore agli Ufficiali di Regata in occasione della cerimonia delle premiazioni.
Ad avere la meglio in tempo reale i ragazzi di Mercenaria Gilda che in questa occasione a causa di una indisposizione del loro timoniere hanno imbarcato nientemeno che il progettista di questo bolide del lago l’Ing. Luca Pusterla.
Nella ORC (B) e’ Fabrizio Ravasi su “SOB SOB” stag 24 a non lasciare spazi per nessuno. Con ben 6 punti di differenza dal secondo si porta a casa il primo di tappa rosicchiando ancora punti sulla classifica generale. “Sono state due splendide giornate di regata” Luca Marioni il tailler e tattico che quest’anno ha deciso di stare al fianco di questo giovane Armatore. Marioni per chi non lo sapesse e’ uno dei migliori regatanti del nostro lago. Appassionato di match race. Il fine settimana del 19 pv sara’ ancora al fianco di giovani timonieri per insegnare loro l’arte del match.
In seconda posizione ORC (B) Arturo latta su Surprise il First 211 piu veloce del west Lario tallonato stretto a pari punti dal dominatore della classe Alessandro De Felice su Dolasilla First 210.
In definitiva non si poteva sperare di meglio da questa manifestazione egregiamente gestita dai responsabili dello Yatch Club Como Giancarlo Montorfano, Alberto Pusterla e CV Cernobbio Luca Bertolano. Questo campionato si sta distinguendo per la qualità delle regate per la correttezza dei regatanti e per la disponibilità degli organizzatori.
Qui le foto della manifestazione a cura di Francesca Fiori del SCL.


[ commenta ] ( 60 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 1050 )
Il CVL2015 ORC non si ferma ed anzi 


Il Campionato Velico del Lario ORC non si ferma ed anzi ha proposto questo week end nelle acque di Gravedona, la sesta tappa che e' stata caratterizzata da un forte caldo e dalle bizze della breva che soprattutto nella giornata di sabato si e' fatta attendere a lungo.
Con gli ORC hanno preso il via anche 9 imbarcazioni della classe H22 che hanno disputato contestualmente una loro tappa nazionale.
Sabato dunque lunga attesa della breva che si e' stesa solo a pomeriggio inoltrato ma che ha poi permesso al comitato di regata egregiamente presieduto da Fernando Del Parigi, di portare a termine due inaspettate prove che sono state avvincenti e molto serrate.
Domenica invece si e' svolta la classica regata long distance che ha portato i trenta equipaggi iscritti da Gravedona a Dervio per poi far ritorno a Gravedona dopo una lunga impoppata sostenuta da una breva molto tesa che ha esaltato le performance di tutti gli scafi.
Dopo le due giornate, primo posto in classe ORC-A di MalyX di Marco Nova seguito da Sergio Agostoni su Bruschetta e da Tino Brianza sul suo Epervier, campione del Lario in carica che ha dimostrato di essere sempre a proprio agio sulle acque lariane.
Qui le foto a cura di Francesca Fiori SCL
In ORC-B assolo di Dolasilla che con quattro primi posti sbaragli il campo dei 'piccoli' e impone ancora la sua legge. Al secondo posto i bravissimi ragazzi di Taipan armato da Roberto Gagliardi mentre sul terzo gradino sale Giuseppe Sola con il suo Malbec.
Grande spettacolo anche nella classifica del tempo reale: Mercenaria Gilda, il keeler28 timonato da Matteo Costa e Bianca, il Farr30 di Alfredo Pedrazzani hanno dato vita ad uno spettacolo avvincente fatto di marcature strette e passaggi in boa mozzafiato. Vicino a loro sempre il Melges24 di Tino Brianza che riesce sempre ad essere tra i primissimi anche in tempo reale.
Ottima l'organizzazione dell AVAL-CDV di Gravedona che ha saputo gestire l'evento con grande impegno di uomini e mezzi.
Prossimo appuntamento ai primi di settembre a Domaso per la settima e penultima tappa; questa volta l'organizzazione sara' a cura dello Yacht Club Como e del Circolo Vela Cernobbio.
Qui le foto a cura di Francesca Fiori SCL


[ commenta ] ( 54 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1042 )
Maly X e Dolasilla dominano la tappa Mandellese del CVL2015 


Si e' svolta a Mandello del Lario nelle acque antistanti la sede della locale Lega Navale Italiana, la quinta tappa del Campionato Velico ORC. Una trentina le barche al via suddivise negli ormai rituali raggruppamenti ORC-A ed ORC-B ed affiancate questa volta dalle classi monotipo J24, Platu25 e Star.
La tappa si ineriva nella storica manifestazione velica mandellese Trofeo Grassi.
La classifica finale dell'ORC-A e che dunque ha permesso anche di assegnare il prestigioso trofeo, ha premiato il J24 MalyX di Marco Nova, al secondo posto si e' piazzato il Platu25 Bambino Viziato dell'armatore lecchese Richard Martini mentre al terzo posto si e' piazzato l'altro J24 Bruschetta di Sergio Agostoni che era stato il dominatore della tappa di Lecco la settimana precedente.
In classe ORC-B e' splendida la lotta tra il First 210 Dolasilla di Alessandro De Felice che vince la tappa Mandellese e lo Stag 24 Sob Sob di Fabrizio Ravasi che puo' contare sull'apporto dell'esperto velista lecchese Luca Marioni. Al terzo posto il sempre costante Re Davide di Pietro Galli.
La regata lunga di domenica che si e' svolta sul percorso Mandello-Lierna-Mandello ed ha avuto come sempre un grande valore in termini di tempo reale. L'ha spuntata il fortissimo team del Melges24 Missulteam di Antonio Volpi che ha regolato il Keeler28 Mercenaria Gilda del circolo vela Cernobbio e l'altro Melges Gemell di Alessandro Politi.
Un week end positivo per il Campionato nonostante le condizione climatiche non siano state granche' favorevoli. Molto caldo e pochissimo vento nei due giorni di regate ma tutto cio' non abbia impedito al comitato di regata di portare a termine 4 prove: due bastoni tecnici il sabato e due prove con la regata lunga di domenica.
Prossimo appuntamento per i regatanti del Campionato Velico del Lario e' tra due settimane a Gravedona per la sesta tappa.
Qui le foto di sabato e qui quelle di domenica a cura di Francesca Fiori SCL.

[ commenta ] ( 78 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 1127 )
3° tappa del Campionato Velico del Lario 2015 – Pescallo di Bellagio 
La location e’ certamente tra le piu prestigiose del Lago di Como. Il colpo d’occhio che appare al regatante al momento d’attraccare al porticciolo egregiamente gestito dal Circolo della Vela Pescallo e’ da mozzafiato. Come spesso accade nella vita non si puo’ avere tutto dunque qualche piccolo neo ci dovrà pur essere visto che l’accoglienza e’ regale cosi come la disponibilità dei Signori del CVP e’ fuori discussione.
Questo lungo prefazio per dire che delle quattro prove a programma purtroppo s’e’ potuta disputare una sola sabato pomeriggio per altro con breva abbastanza stabile sui 5 Kn. Il temporaletto serofino poi ha rimestato le carte facendo scendere un nord impetuoso che non avrebbe certamente permesso di disputare una prova seria. Si si forse una prova ci sarebbe potuta stare nel mezzo ma sinceramente il CdR non se l’ha sentita di mettere a repentaglio la sicurezza dell’intera flotta.
Meglio dunque tornare a terra rinfrescarsi e prepararsi per la cena all’interno del meraviglioso parco di Villa Gilardoni.
In classe (A) a “rubare le caramelle” una new entry per altro poco new visto che anche lo scorso anno ha partecipato a qualche tappa del CVL2014. Stiamo parlando di Bruschetta Guastafeste (non a caso) dell’Armatore Sergio Agostoni con le sue immancabili ragazze al seguito. Una partenza non proprio da manuale ma alla prova dei fatti tutto l’equipaggio ha dimostrato di saperci fare nel proseguo. Nessuna sbavatura dunque vittoria meritata. Secondo di Tappa ma primo in generale l’inossidabile Marco Nova e compagni che non si lascia scappare nemmeno una tappa. Quest’anno ha deciso di fare sul serio visto che lo scorso anno ha perso il titolo per un soffio. Bravo Marco e bravi tutti i ragazzi (diciamo cosi) che ti seguono da un bel po. Terzi di tappa e quinti in generale Missulteam Melges 24 ITA 232 che ha spopolato in occasione della tappa d’apertura a Valmadrera.
In classe (B) Dolasilla dell’armatore De Felice Aleassandro tappa su tappa rosicchia posizioni e con Pescallo si porta in seconda di generale. Una bella battaglia con Sob Sob dell’armatore Ravasi Fabrizio che supera De Felice per un soffio all’arrivo ma alla prova degli handicap passa in seconda posizione. Il Malbec (oramai per tutti Argentina 200) di Giuseppe Sola guadagna un meritato terzo posto.
Che dire poi del dopo regata. Graziati dalla pioggia venuta copiosa sia a Nord che a Sud di Pescallo. Cullati dal vento serofino e dalla grazia delle Sig.re del Circolo Vela Pescallo. Una cena un po sui generis chiusa con un poetico regell che ha definitivamente portato il grado alcolico di tutti un po sopra il livello consentito ma che bello!
Grazie dunque al comitato Organizzatore ma grazie soprattutto a tutti i partecipanti che hanno veramente saputo apprezzare quanto a loro dedicato.
Qui le foto a cura del CV Pescallo

[ commenta ] ( 67 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1069 )
Bando di Regata 2° Tappa GEAS NBS Colico 16-17 Maggio 
Pubblicato il Bando di Regata relativo alla seconda tappa del Campionato Velico del Lario 2015. Nella sezione logistica e posti barca le informazioni utili per una corretta assegnazione dei posti barca.
Comitato Tecnico del Lario 2015

[ commenta ] ( 64 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1094 )
Conto alla rovescia per la 2° edizione del Campionato Velico del Lario ORC 

Scattato il conto alla rovescia per l'inizio dell'edizione 2015 del Campionato Velico del Lario che si correra' anche quest'anno secondo il regolamento ORC. Otto le tappe previste da meta' aprile a fine settembre ed un gran numero di barche pre-iscritte. Sono infatti gia' 33 gli scafi che non hanno voluto mancare all'appuntamento velico dell'anno ma gli organizzatori dell'evento, il lecchese Enea Beretta ufficiale di regata e grande esperto di regolamento ORC e Matteo Costa responsabile di classe e timoniere del Keeler 28 Mercenaria Gilda, sperano nell'inserimento di altre barche negli ultimi giorni disponibili per poter raggiungere il numero di 40 che sarebbe un risultato davvero eccezionale.
Si comincia dunque questo week end con due giorni di regate tecniche a bastone nel primo evento della stagione organizzato dal Circolo Vela Tivano di Valmadrera che quest'anno ha il compito di aprire la manifestazione itinerante. Se si considera che la regata lecchese coincidera' anche con le regate zonali delle classi J24, Beneteau25 e Meteor, non e' azzardato ipotizzare un primo evento sul lago con almeno 35 scafi al via. Il colpo d'occhio sara' senz'altro affascinante.
La seconda tappa del Campionato si terra' a Colico a cura del circolo Geas-Navy Blue che quest'anno esordisce all'interno dell'organizzazione con una tappa; un giusto premio per il sodalizio del presidente Maurizio Garbujo che e' sempre stato molto vicino e tuttora collabora attivamente con il Comitato Tecnico del lario. A giugno la flotta si spostera' prima a Bellagio nell'evento organizzato dal Circolo Vela Pescallo, poi a Lecco nello specchio d'acqua antistante la Canottieri. A luglio sono previste due tappe: Mandello del Lario e Gravedona tappa nella quale, contestualmente alle regate del Campionato Velico, si svolgera' una delle tappe nazionali del circuito H22.
Anche settembre sara' un mese denso di attivita'. Il primo weekend del mese la settima tappa a Domaso organizzata dallo Yacht Club Como unitamente al Circolo Vela Cernobbio mentre il gran finale sara' come lo scorso anno a Bellano luogo in cui oltre a disputarsi la tappa finale e decisiva del Campionato e la storica Coppa Bellano, si svolgera' la Coppa Italia Minialtura ORC. E' la prima volta che un evento ORC cosi importante viene organizzato sul lago di Como e la scelta della Federazione Italiana Vela testimonia quanto il lavoro del Comitato Tecnico del Lario sia apprezzato e seguito anche a livello nazionale.
L'edizione 2015 del Campionato Velico si preannuncia dunque denso di eventi e spettacolare sia da un punto di vista quantitativo, sia da un punto di vista qualitativo. Saranno ancora due le classi al via: la classe ORC -A che comprende le barche di dimensioni piu' grandi e gli scafi piu' performanti e la classe ORC-B che comprende le imbarcazioni di dimensioni piu' piccole. Nella classe A la barca da battere sara' ancora Epervier il Melges24 di Tino Brianza che lo scorso anno ha dominato il Campionato e che si e' laureato Campione ORC del Lario impresa che gli ha permesso di fregiarsi anche della simpatica e meritata nomea di 'Re del Lario'. Gli avversari saranno il J24 MalyX di Marco Nova, i due Melges24 di Antonio Volpi ed Alessandro Politi e due interessanti novita' per il 2015: il Farr 30 Bianca di Alfredo Pedrazzani, barca gemella di UkaUka che quest'anno non sara' della partita e Narval, lo Streamline di Oriano Lanfranconi. Sara' al via anche il velocissimo Keeler28 Mercenaria Gilda di Andrea Marchini e Cristiano Elli vincitore lo scorso anno della classifica del tempo Reale e che tentera' quest'anno di pagarsi i non certo vataggiosi compensi ORC per poter attaccare le parti alte della classifica del tempo compensato. Lo scorso anno termino' al quarto posto.
Nella classe B occhi puntati sul First 211 Surprise di Arturo Latta che corre per i colori del Circolo Vela Moltrasio che lo scorso anno ebbe la meglio su Chiodo Fisso di Alfred Komin solo nell'ultima prova di Bellano. Presenti nella classe B anche gli agguerriti Explorer 20 che quest'anno cercheranno di dar battaglia in acqua. Del gioco sara' anche il Re Davide di Pietro Galli che regata per la Societa' Canottieri Lecco e che lo scorso anno conquisto' il terzo gradino del podio e Giuseppe Sola Con il suo Malbec 200.
Quest'anno saranno molte anche le attivita' collaterali e gli eventi a terra a cominciare dalla cena che ogni sabato, al rientro a terra delle barche, ogni circolo velico offrira' a tutti i regatanti.
Aspetto assolutamente fondamentale nell'edizione 2015 e' la conferma di Alcatel-OneTouch in qualita' di main sponsor; una partnership importante e di prestigio che garantisce all'organizzazione premi importanti per i vincitori delle varie classifiche. E' stata confermata anche la co-sponsorizzazione del Grand Hotel Royal&Golf di Courmayeur.

[ commenta ] ( 61 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 1073 )
Presentazione del Campionato Velico del Lario 2015 
Sabato mattina s'e' svolta presso la sede dello Yacht Club Como, la presentazione della seconda edizione del Campionato Velico del Lario ORC. Dopo il grande successo della prima edizione, tutto e' pronto per replicare.

Piu' di cinquanta gli armatori, rappresentanti dei circoli velici interessati all'evento ed i regatanti intervenuti alla manifestazione che ha da un lato reso ufficiali le date e le localita' delle otto tappe che formeranno il Campionato Velico e che dall'altro aveva lo scopo di fornire le informazioni di base necessarie per poter prendere parte all'evento: dalla logistica alla composizione delle tappe e dei relativi campi di regata.

Matteo Costa, Responsabile di flotta ORC del lago di Como, componente del Comitato Tecnico del Lario e timoniere di Mercenaria Gilda ITA 2801, ha introdotto l'evento che anche quest'anno e' supportato da Alcatel-OneTouch in veste di sponsor principale e da Royal & Golf Hotel di Courmayeur come co-sponsor. Entrambe le aziende, cosi come fatto lo scorso anno, metteranno a disposizione ricchi premi in occasione della premiazione finale di Bellano, localita' in cui di disputera' appunto l'ottava e conclusiva tappa del Campionato.

Otto dunque le tappe previste con partenza da Valmadrera a meta' aprile e conclusione come si diceva a Bellano passando per le localita' ed i circoli velici piu' importanti del nostro lago: Colico, Bellagio, Lecco, Mandello del Lario, Gravedona, Domaso.

E' confermata l'adozione del sistema di compensi ORC che ha finalmente semplificato ed accontentato tutti gli armatori delle 40 barche che lo scorso anno si sono presentati sulle linee di partenza delle diverse tappe. Questo sistema di compensi ha tra l'altro il grosso merito di aver uniformato i rating di tutti i circoli velici del Lario che a questo punto adottano un unico sistema di compensi, chiaro, semplice ed accettato da tutti.

A questo proposito la presenza ieri di Nicola Sironi, maggior esperto in Italia di regolamento ORC e capo degli stazzatori internazionali e' stata determinante sia da un punto di vista tecnico in quanto ha spiegato a voce le caratteristiche e le ultime novita' di questo sistema di compensi, sia da un punto di vista di comunicazione e blasone in quanto avere Sironi a Como per la presentazione del Campionato, dimostra quanta attenzione la Federazione Italiana Vela e l'ORC stanno dimostrando nei confronti dell'attivita' sul Lario che come sempre anche quest'anno sara' coordinata e gestita da Enea Beretta, responsabile tecnico dell'evento e ufficiale di regata lecchese che con Matteo Costa e' riuscito anche quest'anno a trasformare un'idea in una splendida realta'.

Per dimostrare ulteriormente l'attenzione che a livello nazionale questa esperienza del Campionato Velico del Lario sta avendo, c'e' da sottolineare che la Federazione Italiana Vela ha assegnato quest'anno al lago di Como la Coppa Italia Minialtura che si svolgera' in contemporanea all'ultima tappa di fine settembre a bellano e che sembra gia' essere oggi l'evento clou del Lario del 2015.

L'organizzazione spera di poter aumentare il numero degli iscritti: lo scorso anno furono 39 le barche partecipanti e le informazioni circa l'arrivo di altre barche sono un positivo aspetto che potrebbero determinare un successo ancora maggiore dello scorso anno con magari lo sfondamento del muro dei 50 iscritti.

Il campione da battere e' Tino Brianza che con il suo Melges 24 Epervier si e' laureato nel 2014 Campione ORC del Lario. Ci saranno poi due Farr30 che annunciano battaglia in acqua, altri due melges 24 e il Keeler28 di Matteo Costa che cerchera' quest'anno di potersi pagare i compensi e riuscire a vincere qualche prova non solo in tempo reale ma anche in compensato.

Appuntamento dunque il week end del 18-19 aprile a Valmadrera per l'inizio di questo avvincente Campionato Velico.

[ commenta ] ( 65 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1071 )
Campionato Velico del Lario 2015 - Presentazione a Como 
La XV zona FIV in collaborazione con il Comitato Tecnico del Lario, dà appuntamento agli armatori, ai circoli velici ed a tutti i regatanti del lago di Como, sabato 14 Febbraio alle ore 10.30 presso la sede dello Yacht Club Como in viale Puecher, 8 per la presentazione dell’edizione 2015 del Campionato Velico del Lario ORC e per la presentazione del progetto di formazione ORC della XV zona.
La giornata proseguirà dalle 14.00 in poi con lo ‘Stazza Day’ che consentira’ ai nuovi armatori ed a coloro che ne avranno necessità, di stazzare le vele nuove.
Interverrà l’ing. Nicola Sironi, massimo esponente in Italia del regolamento ORC ed uno dei più qualificati tecnici internazionali in materia di stazze.
Introdurrà l’evento Matteo Costa, capoflotta ORC del Lario con il contributo tecnico di Enea Beretta, ufficiale di regata e coordinatore tecnico del Campionato.

[ commenta ] ( 49 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1102 )
Tino Brianza conquista il titolo di Campione ORC del Lario 2014 
Si e' conclusa questo weekend la prima edizione del Campionato Velico del Lario 2014 e si e' conclusa in maniera davvero soddisfacente con una Coppa Bellano da ricordare per le condizioni meteo davvero gradevoli che hanno dato la possibilita' ai 37 equipaggi iscritti nei due raggruppamenti ORC di poter disputare due prove tecniche sabato ed una regata lunga domenica con condizioni di vento ideali. E' stata la solita breva bellanese a caratterizzare dunque questa ultima tappa di campionato; una breva tesa che soprattutto nella giornata di sabato ha soffiato regolare e con un'intensita tra i 10 e 12 nodi.

E' stata la tappa con maggior numero di iscritti; oltre ai performati ORC anche le derive ed i catamarani, con partenze dedicate, hanno partecipato a questa edizione della Coppa Bellano determinando cosi la partecipazione di una cinquantina di equipaggi che hanno regalato ai numerosi spettatori un colpo d'occhio davvero notevole soprattutto nelle andature portanti quando i colorati gennaker e spinnaker si gonfiano.

Non ci sono state naturalmente sorprese nella classifica ORC-A dove la
vittoria di Tino Brianza con il suo Melges24 Epervier era gia' da tempo definita ed inattaccabile. Un impressionante scarto sul secondo e una serie incredibile di primi posti in tempo compensato hanno determinato il dominio assoluto della barca che corre per i colori di Top Vela Lago Maggiore. In barca con Tino Brianza anche Elena Beneggi, Andrea della Vecchia e il velaio bellanese Alessandro Castelli di ritorno dal Campionato Europeo J70 a Riva del Garda. Epervier e' cosi Campione ORC del Lario essendo la classe A la piu' numerosa. Al secondo posto il J24 Maly X di Marco Nova mentre al terzo posto sale Antonio Volpi con il suo Melges 24 Misulteam, al quarto Mercenaria Gilda il Keeler 28 di Matteo Costa e quinto e' Alessandro Politi con un altro Melges 24.

Nel raggruppamento B la vittoria sul filo del rasoio e' andata ad Arturo Latta del CV Moltrasio che batte di un solo punto l'Explorer 20 di Alfred Komin dopo una bella battaglia cominciata ad aprile. Sul terzo gradino del podio il Re Davide di Pietro Galli per la Canottieri Lecco mentre al quarto e quinto posto si classificano rispettivamente Luca Marioni con il suo Papaluca e Giuseppe Sola con il Malbec.

La classifica del tempo reale e' stata dominata nel gruppo A da Mercenaria Gilda che grazie ai risultati riesce anche a far vincere al proprio circolo,il Circolo Vela Cernobbio, la coppa del primo posto per la speciale classifica dei circoli velici. Vincitore del tempo reale nel gruppo B Alfred Komin con Chiodo Fisso.

Premi speciali fair-play ad Alberto De Amicis mentre il Gran Premio Eleganza e' stato assegnato al bellissimo 6 metri stazza internazionale Bau Bau dell'armatore Giuseppe La Scala.

Da segnalare anche il bellissimo duello tra i due Keeler 28 Mercenaria Gilda e OndaLunga che si sono dati battaglia come nei migliori match race, in questo week end di regate; sabato le due prove sono state vinte da mercenaria Gilda che ha distaccato di poco la sua gemella mentre domenica nella regata lunga e' stata Ondalunga a vincere davanti proprio a Mercenaria Gilda. Una bella soddisfazione anche per il progettista della barca Luca Pusterla che era a bordo della barca romagnola.

In definitiva un Campionato Velico del Lario davvero sorprendente,
soprattutto nei numeri: 37 barche partecipanti, grande fermento in banchina ed avvincenti duelli in acqua. Un successo incredibile che verra' certamente ripetuto nel 2015 sotto la regia dei due animatori di questo progetto: Enea Beretta, ufficiale di regata e coordinatore tecnico del Campionato e Matteo Costa, capoflotta ORC e naturalmente regatante.

Ora ci si riposa per un mese e poi il gran finale della stagione velica sul Lario con la disputa dell'immancabile Interlaghi organizzata come sempre dalla Canottieri Lecco e che si svolgera' il week end del 1-2 novembre.

[ commenta ] ( 68 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1305 )
Lecco- Domaso Erika Cup 
Sabato 20 e domenica 21 si e' disputata la penultima tappa del Campionato Velico del Lario 2014 che nella giornata di sabato prevedeva la regata long distance da Lecco a Domaso mentre domenica la disputa dell'edizione 2014 della storica Erika Cup a Domaso. Al via della lunga di sabato una ventina di barche divise nei due raggruppamenti ORC che alle 13.00 in punto si sono date appuntamento sulla linea posizionata nello specchio acqueo prospiciente la Canottieri Lecco. Poco, pochissimo il vento che, nonostante un'apparente rinforzo dopo Mandello del Lario, e' calato completamente quando le prime imbarcazioni avevano raggiunto Varenna. All'interruzione della regata era Mercenaria Gilda, portacolori del Circolo Vela Cernobbio, a guidare il gruppo tallonata da vicino da Epervier di Tino Brianza e dall'H22 Pobeda di Marco Frigerio. Una decisione sofferta ma inevitabile se si considera tra l'altro che a Bellano, dunque solo un miglio piu' avanti, era stato previsto un cancello intermedio che avrebbe dato la possibilita' al presidente del Comitato di regata Enea Beretta di poter dare gli arrivi intermedi e dunque rendere valida la regata. Motori accesi dunque e trasferimento a Domaso per la storica Erika Cup che da molti anni e' un appuntamento di grande prestigio sul nostro lago e che la famiglia Mauro mette in palio per ricordare la giovane figlia.

Domenica alle 13 il via sotto una breva irregolare che girava molto a destra e che sotto raffica diventava insidiosa proprio perche' improvvisa e con angoli molto incostanti. Il percorso prevedeva la partenza davanti alla sede della Canottieri Domaso e dopo un corto disimpegno di bolina, la discesa fino alla foce dell'Adda e la risalita fino alla punta di Piona, percorso da completare per due volte. Con aria sostenuta il passo del Keeler 28 Mercenaria Gilda e' impressionante tanto che dopo aver preso la testa del gruppo, la barca timonata da Matteo Costa con in equipaggio Andrea Marchini, Cristiano Elli, Roberto Rigamonti e Marco Nava, ha continuato lato dopo lato, ad incrementare il vantaggio soprattutto di lasco dove la potenza della barca disegnata dall'ingegnere comasco Luca Pusterla e' davvero incredibile. Mercenaria Gilda taglia dunque per prima il traguardo seguita dal primo Melges 24 Epervier di Top Vela Lago Maggiore sempre a proprio agio tra i venti lariani e che domenica schierava in equipaggio Elena Beneggi, Nicola Roncoroni ed Andrea Della Vecchia. A seguire gli atri due Melges 24 di Antonio Volpi ed Alessandro Politi mentre al quinto posto si classificava proprio il Crocodile 25 Erika di Mirko Mauro.

A dominare la classifica generale del gruppo A dopo 24 prove ITA 383 Melges 24 di Ernesto seguito a 40 punti esatti ITA 283 J24 Nova Marco del Navy Blue Club. A chiudere il podio del gruppo delle performanti ITA 798 Melges 24 di Antonio Volpi Misulteam. Classifica ancora molto fluida per il Gruppo B. Solo tre punti separano la prima posizione ITA 2 First 211 di Arturo Latta dall’Explorer 20 ITA 16667 di Alfred Komin. ITA 1132 della Canottieri Lecco punto dopo punto si e’ guadagnata il podio.

La classifica di tappa ORC dell'Erika Cup vede la vittoria del J24 Dejavu di Ruggero Spreafico, il secondo posto di Tino Brianza con Epervier, il terzo dell'altro J24 Bruschetta di Sergio Agostoni.

Prossimo ed ultimo appuntamento sabato e domenica prossima per la Coppa Bellano che decidera' le classifiche del Campionato Velico del Lario e che vedra' nella giornata di domenica, proprio dopo la disputa della storica Coppa Bellano, la premiazione finale.

A seguire le bellissime foto di Francesca Fiori SCL che ringraziamo per la professionalita' e simpatia.
http://canottierilecco.wordpress.com/20 ... erika-cup/

[ commenta ] ( 48 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1304 )
Un bel weekend di regate a Mandello del Lario 
Un bel weekend di regate per la tappa di Mandello del Lario del Campionato velico del Lario che si affiancava quest'anno allo storico Trofeo Grassi, classico appuntamento di luglio della vela lariana.
Molte le barche al via suddivise nelle classi ORC, J24, Platu25, Star.
Purtroppo le condizioni meteo ed in particolare quelle del vento non sono state all'altezza della manifestazione poiche' la breva, soprattutto sabato, si e' fatta attendere a lungo ma nonostante la scarsa intensita' ha consentito di portare a termine due prove che per quanto riguarda le due classi ORC hanno visto nella B la vittoria di Luca Marioni e Tino Brianza nella veloce e performante A.

Domenica si e' disputato il Trofeo Grassi, la classica regata long-distance sul percorso Mandello-Moregallo-Punta Grumo-Mandello per un totale di 13 miglia. In ORC-B Luca Marioni ha concesso il bis con il suo Comet910 Papaluca mentre in ORC-A la vittoria e' andata al J24 Bruschetta di Sergio Agostoni.

In tempo reale la vittoria della regata lunga e dunque del Trofeo Grassi e'andata al velocissimo Uka Uka il Farr 30 di Paolo Canuti che ha letteralmente sbaragliato il campo distanziando sulla linea d'arrivo il Keeler28 Mercenaria Gilda di Matteo Costa incappato in un weekend decisamente sottotono.

In classifica generale, dopo la sesta tappa, la classifica generale delle due classi vede continuare il dominio assoluto di Epervier il Melges24 di Tino Brianza in ORC-A ed il primato di Arturo Latta con il suo Surprise in classe ORC-B

Un ottimo Campionato quello che si sta disputando, sia da un punto di vista quantitativo che da quello qualitativo; dopo sei tappe sono ben 33 le barche che hanno preso parte ad almeno una regata e in questo weekend a Mandello hanno visto la partecipazione di 40 imbarcazioni suddivise tra ORC e classi monotipo. Questo e' un segno di grande vitalita' della vela agonistica sul lago di Como dopo anni davvero tristi e magri di presenze sui campi di regata.

Ottima l'organizzazione dell'evento da parte della LNI Mandello del Lario sia dal punto di vista sportivo che dell'accoglienza. Sono stati distribuiti premi di giornata a tutte le classi iscritte sia il sabato che la domenica in occasione delle premiazioni del trofeo Grassi. Un premio particolare e' stato consegnato all'armatore dell'imbarcazione Bau Bau splendido 6 m stazza Internazionale direttamente dalle mani del Sig. Grassi che ha ricordato cosi le prime vittorie del padre su una analoga imbarcazione.

Prossimo appuntamento che conclude il trittico lecchese e' a Valmadrera per la Lei&lui, solo, x tutti.


[ commenta ] ( 57 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1484 )
Ancora un bel week end di vento e di vela a Pescallo di Bellagio 
Ancora un bel week end di vento e di vela sul lago di Como in occasione della terza tappa del Campionato velico del Lario che, nella splendida cornice di Pescallo di Bellagio ha visto 25 barche scendere in acqua. L’organizzazione del locale Circolo Velico e’ stata piu’ che positiva e la complicita’ del vento ha fatto il resto. Sabato mattina si sono svolte le due regate tecniche che in tempo reale hanno visto il doppio ennesimo successo del Keeler28 Mercenaria Gilda timonata da Matteo Costa che non riesce pero’ a distanziare sufficientemente i veloci Melges 24 ai quali deve pagare molti secondi/miglio di compenso.
Domenica mattina la breva si e’ fatta attendere e cosi un inaspettato tivano da nord ha reso possibile la disputa della regata lunga che ha portato le barche del gruppo A da Bellano a Dongo per poi tornare a Pescallo dopo aver percorso ben 14 miglia con condizioni di vento decisamente variabili. La partenza con poco vento che pian piano rinforzava verso l’alto lago e fino alla boa di Bolina le barche sono state impegnate in una serie di bordi con vento che e’ arrivato fino ai 10 nodi. Primo alla boa di Dongo Mercenaria Gilda che distanziava di pochi minuti l’esperto Melges24 Epervier di Tino Brianza. La discesa in poppa ha visto l’inatteso crollo del vento che ha determinato un’ora di stallo totale delle barche. Il gruppo ORC-B che ha fatto un percorso ridotto con boa di bolina davanti a Dervio e ritorno a Pescallo e’ invece riuscito a raggiungere il traguardo con gli ultimi accenni di tivano mentre il gruppo A, dopo il crollo del vento, e’ stato investito da un improvviso colpo di vento da sud, complice una situazione meteorologica che negli ultimi giorni e’ stata davvero precaria. Raffiche improvvise a 25 nodi hanno cosi investito la flotta A che ha visto l’abbandono di gran parte delle barche mentre Mercenaria Gilda tagliava il traguardo nonostante le difficolta’ delle condizioni meteo. I tre Melges seguivano uno dopo l’altro e quinto il bravissimo Marco Nova con il suo J24 Maly X.
Le classifiche di tappa ORC vedono dunque al primo posto del gruppo B l’Explorer 20 Chiodo Fisso di Alfred Komin che precede un grande velista lecchese, Luca Marioni che con un non recentissimo Comet 9.10 sta disputando un incredibile Campionato segno che la classe e l’esperienza sono sempre aspetti fondamentali.
Al terzo posto Roberto Gagliardi con un altro Explorer 20 Taipan. Da rilevare che gli Explorer 20 hanno disputato a Pescallo la tappa dello zonale. “E’ stata una lotta appassionante e combattuta sino all’ultimo bordo” riferisce Alfred Komin insidiato dal Collega Gagliardi su Taipan che si e’ presentato a Pescallo con equipaggio agguerritissimo e pronto a tutto pur di togliersi quel “chiodo fisso” che priva del sonno il suo equipaggio.
Tra i veloci ORC-A la vittoria di tappa e’ andata all’invincibile Epervier di Tino Brianza che riesce sempre ad essere veloce e performante in tutte le condizioni. Al secondo posto il J24 Maly X di Marco Nova, competitivo certamente sia tra le boe tecniche che nella regata long distance ma che certamente non manca di grande determinazione e volontà nel governare al meglio la sua amata Maly X. Al terzo posto il Keeler28 Mercenaria Gilda che nonostante le sette vittorie in tempo reale su 8 regate disputate, non riesce a colmare il gap determinato dal rating non certo agevole.
Dopo 3 tappe di Campionato e 12 prove disputate le due classifiche generali vedono dunque in classe ORC-B il primo posto di Alfred Komin che supera dunque Arturo Latta mentre al terzo posto balza Luca Marioni con il suo Papaluca.
In classe ORC-A saldo al comando il Melges 24 Epervier di Tino Brianza che precede l’altro Melges 24 Misulteam di Antonio Volpi mentre al terzo posto si insedia Marco Nova.

Appuntamento con il Campionato Velico del Lario il week end del 28-29 giugno con la quarta tappa organizzata dalla Canottieri Lecco.

Qui le foto della tappa
Qui le foto a cura di CV Pescallo

[ commenta ] ( 60 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 1492 )
2° e 3° Tappa del Campionato Velico del Lario 
Sabato e domenica si e' disputata nelle acque antistanti Domaso, la seconda tappa del Campionato Velico del Lario 2014. Una ventina gli iscritti che si sono dati battaglia per due giorni in condizioni eccezionali visto il caldo sole e la breva molto tesa che nella giornata di sabato ha toccato punte di 18 nodi.Le regate sono state organizzate sabato dallo Yacht Club Como nella sua base di Domaso e domenica dalla AVAL di Gravedona. I due bastoni di sabato,caratterizzati da vento a volte molto forte, sono stati dominati in tempo reale da Mercenaria Gilda, il Keeler 28 che esordiva quest'anno sul lago dopo un lungo periodo di sosta in cantiere. La barca timonata da Matteo Costa e che corre per i colori del CV Cernobbio ha tagliato il traguardo in entrambe le prove con quasi 5 minuti di vantaggio sul resto del gruppo. In tempo compensato e secondo il nuovo regolamento ORC che e' stato adottato quest'anno e per la prima volta sul lago di Como, le due prove sono state vinte rispettivamente da Antonio Volpi e Tino Brianza, entrambi armatori di due velocissimi ed acrobatici Melges 24 mentre nella classe ORC-B le vittorie parziali sono andate nella prima prova a Pietro Galli della Canottieri Lecco e Alfred Komin di Orza Minore. La giornata di domenica ha visto la disputa della regata lunga che e'partita da Gravedona e dopo una lunga e spettacolare bolina fino a Dervio,e' tornata a Gravedona con una bella impoppata di breva sostenuta seppur non intensa come nel giorno precedente. Il comitato di regata, viste le condizioni favorevoli e la lunghezza del percorso ha deciso di dare un arrivo intermedio alla boa di bolina dove ancora una volta Mercenaria Gilda girava primo seguito a breve distanza da Uka Uka, il Farr30 di Paolo Canuti che e' poi riuscito ad sorpassare Matteo Costa proprio all'ultima strambata prima dell'arrivo. Un bellissimo duello fra le due barche che attualmente sono le piu' performanti sul lago di Como. In tempo compensato le vittorie sono andare rispettivamente al bravissimo Tino Brianza con il suo Epervier ed al J24 di Marco Nova di Navy Blue Colico che con la regolarita' dei 4 piazzamenti di giornata e' riuscito a vincere con pieno merito la seconda tappa del Campionato. In ORC-B dominio di Luca Marioni nella giornata di domenica mentre nella generale di tappa la vittoria e' andata ad Arturo Latta del CV Moltrasio che conferma la leadership gia' evidenziata ad aprile a Como.

Il Campionato Velico del Lario vede dunque dopo due tappe ed 8 bellissime regate disputate le seguenti classifiche generali:
in ORC-A primo e meritatissimo primo posto per Epervier di Tino Brianza,secondo Uka Uka di Paolo Canuti, terzo Maly X di Marco Nova.
In ORC-B dominio di Surprise di Arturo Latta, secondo Alfred Komin con il suo Chiodo Fisso, terzo il Re Davide di P ietro Galli.
Neppure il tempo di smaltire le fatiche del weekend appena trascorso e
subito in acqua tra pochi giorni per la terza tappa, quella di Bellagio-Pescallo con due bastoni il sabato e la classica lunga della domenica che si svolgera' sul percorso Bellano-Dongo-Pescallo.


[ commenta ] ( 61 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1375 )
Campionato Velico del Lario ORC/M Quarantaquattro le vele misurate in occasione dello Stazza Day di Valmadrera 
Sabato scorso presso la Club House del Circolo Velico Tivano a Pare’ di Valmadrera si e’ svolto lo stazza day. La giornata programmata da tempo, fa parte delle tappe di avvicinamento del nascente Campionato Velico del Lario 2014 ORC/M. In una sola giornata di lavoro gli stazzatori ORC Nicola Sironi e Francesco Albasser coadiuvati dal GdL UdR Altura della XV^ zona FIV capitanato dall’UdR Enea Beretta si sono misurate ben quarantaquattro vele di forge e dimensioni diverse.
Le operazioni si sono rese necessarie a completamento dei dati per l’ottenimento dei certificati di rating ORC indispensabili per poter prendere parte al Campionato. Moltissimi gli Armatori presenti alternatesi secondo un programma di appuntamenti molto fitto. “Siamo molto soddisfatti per come si sono svolti i lavori” cosi uno degli organizzatori. “tutto e’ andato liscio anche la meteo ci ha assistiti nonostante le previsioni del giorno prima fossero pessime. Grazie alla disponibilita’ del Circolo Velico Tivano e del suo Presidente Giuseppe De Luca che ci ha assistiti mettendoci a disposizione la segreteria e gli spazi necessari abbiamo completato il lavoro ed ora siamo oramai pronti per l’ottenimento dei certificati. Il campionato si aprirà sul ramo comasco tra Como e Cernobbio il 5 e 6 Aprile prossimo. Cinquantatre le barche attualmente iscritte. Per la prima volta ci sara’ la possibilita di vedere in acqua un numero impressionante di imbarcazioni di forge e dimensioni diverse che grazie al sistema certificato ORC potranno gareggiare tutte insieme. Qui le foto relative all'evento: Foto

[ commenta ] ( 59 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1534 )
Siamo in cinquanta! 
Siamo molto felici ed orgogliosi di annunciarvi che con l'iscrizione di Bambino Viziato Platu 25 dell'Avv. Lecchese Richard Martini abbiamo raggiunto alla 1° edizione del Campionato Velico del Lario quota cinquanta! Grazie a tutti voi per l’entusiasmo e la fiducia; grazie al nostro Presidente di Zona Avv. Fabio Mazzoni che ci ha sempre appoggiati e ancora Grazie a tutti i Circoli che hanno creduto sin dall'inizio alla bontà di questo progetto.

[ commenta ] ( 58 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1459 )

<<Prima <Indietro | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Altre notizie> Ultima>>